Tribunale di Lecce

FALLIMENTO 19/18

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 10/07/2019
Orario vendita S.I.: -


Giudice:
-- --

Curatore:
Massimo Bellantone
Tel. 0832/308014
Cell. 329/8620771

Email: massimobellantone@libero.it


Allegati:


Lotti

Lotto 2 - Compendìo immobiliare

Competenza Tribunale di Lecce

A) Piena proprietà quota 1000/1000 di pastificio comprensivo di area solare ed area di sedime. NCEU fgl. 66, p.lla 631 sub 2 (lastricato solare) e fgl. 66, p.lla 631 sub 6, ctg. D/1, rendita € 45.232,00, p.t. (pastificio ed area di sedime). In esso sono allocate 3 linee per la lavorazione della pasta e i macchinari per il confezionamento del prodotto finito, nonché i servizi accessori, ovvero uffici, locali per la manodopera ed i servizi tecnologici. Il complesso industriale è stato edificato alla fine degli anni 90 e terminato, poi, nel 2003; per la sua realizzazione il Comune di Matera ha rilasciato le C.E. n. 3/5934/99 del 03.08.99, n. 3/7066/99 del 09.11.99, n. 3/8401/99 del 29.03.02, n. 3/6113/02 del 02.10.02 e n. 3/1246/03 del 09.05.03. L’autorizzazione di agibilità (n. 1071/05) è stata rilasciata in data 15.02.06. L’opificio è dotato di certificato di prevenzione incendi prot. n. 10494/12081 del 16.11.07 e di autorizzazione sanitaria per l’esercizio dell’attività n. 57/05 prot. n. 61337 del 13.12.05. L’immobile è costituito da un capannone prefabbricato ad un piano (in cui è stato ricavato pure un piccolo ammezzato), avente consistenza di ca 4.266 mq. coperti lordi; l’altezza libera sotto trave è di m. 7,50. La sup. dell’intero sub 6 misura ca mq. 23.620. Una parte dell’edificio, lungo tutto il lato est e parte di quello sud, comprende i locali servizi per il personale ed i vani che ospitano i servizi tecnologici (centrale termica, idrica, lavatrafile, centrale aria compressa, etc.); essa misura compl. ca 520 mq., ai quali si aggiungono mq. 350 ca di uffici su 2 livelli (vi è, infatti, un piano ammezzato, di mq. 190 ca alto 3 m.). Una zona, nell’angolo a sud-ovest del manufatto, non è tamponata e misura ca mq. 570. L’area di pertinenza del pastificio, come identificata dal sub 6 è estesa ca mq. 19.354 compresa la recinzione (mq. 23.620 tot. mq. 4.266 occupati dal capannone). La parte bitumata misura ca mq. 7.900, mentre il resto (mq. 11.454 ca) è allo stato di terreno vegetale o piantumato lungo tutto il confine est. Sono esclusi dalla predetta vendita l’area comune (fgl. 66, p.lla 631 sub 4), il deposito (fgl. 66, p.lla 631 sub 7), l’area solare del deposito (fgl. 66, p.lla 631 sub 3) ed il molino (fgl. 66, p.lla 631 sub 5) oggetto tutti di confisca definitiva e acquisiti al Patrimonio dello Stato come da trascrizione dell’agenzia del demanio del 10.01.19 n. 176 part. Non essendo, l’area oggetto di vendita, pastificio ed area di sedime, materialmente delimitata sul terreno rispetto al molino, saranno a cura dell’aggiudicatario le spese relative alla costruzione del muro di confine. Prezzo base A): € 1.570.000,00. B) Piena proprietà quota 1000/1000 di terreno nell’area di sviluppo industriale di Matera, loc. La Martella avente sup. compl. di mq. 17.542 NCT fgl. 66: p.lla 566, uliveto cl. 2, sup. are 05 ca 36, R.D. € 2,21 R.A. € 1,94; p.lla 597, uliveto cl. 2, sup. are 12 ca 40, R.D. € 5,12 R.A. € 4,48; p.lla 605, uliveto cl. 2, sup. are 03 ca 17, R.D. € 1,31 R.A. € 1,15; p.lla 594, uliveto cl. 1, sup. are 01 ca 84, R.D. € 0,95 R.A. € 0,76; p.lla 598, uliveto cl. 1, sup. are 01 ca 60, R.D. € 0,83 R.A. € 0,66; p.lla 617, seminat. cl. 2, sup. are 99 ca 28, R.D. € 51,27 R.A. € 28,20; p.lla 611, seminativo cl. 2, sup. are 01 ca 55, R.D. € 0,80 R.A. € 0,44; p.lla 762, vigneto cl. 1, sup. are 49 ca 87, R.D. € 82,42 R.A. € 27,04. Il terreno confina sull’intero lato ovest con la recinzione della p.lla 631 (lotto D16 nella zona ASI) che identifica l’opificio; a nord prospetta sulla strada consortile asfaltata Vincenzo Alvino, ad est e a sud confina con proprietà di terzi, distinta sulla mappa catastale, nell’ordine, dalle p.lle 634, 761 e 759. Il fondo è condotto a seminativo, salvo una piccola zona a nord dove vi sono delle essenze arboree; misura compl. mq. 17.542. Prezzo base B): € 123.000,00). Prezzo base d’asta assets immobiliare A+B: € 1.693.000,00. I predetti beni immobili sono meglio descritti nella relazione di stima dell’ing. Sergio Paladini che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. C) Marchio (Padula), macchine e impianti industriali adibiti alla produzione di pasta secca. Gli impianti industriali ed i macchinari sono stati suddivisi in: impianti connessi al pastificio, suddivisi in 4 distinti reparti: produzione, confezionamento, imballo e magazzino per un valore complessivo di stima pari ad € 1.714.000,00; impianti connessi al molino (non oggetto di confisca) per un valore complessivo di stima pari ad € 565.800,00; automezzi per un valore complessivo pari ad € 1.500,00. Saranno a carico dell’aggiudicatario le spese connesse allo smontaggio degli impianti ubicati nel molino. I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima redatta dal ctu Geom. Pietro Caretto, presente in atti e depositata c/o lo studio del curatore, che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio. Si specifica altresì che in perizia sono indicati ma non oggetto di valutazione beni di proprietà della società di leasing. La società di leasing si impegna a provvedere allo smontaggio e ripristino dello stato dei luoghi entro 90 gg. dalla data di aggiudicazione. La curatela pertanto, è esonerata dal mancato impegno assunto dalla società dalla stessa. Prezzo base d’asta assets mobiliare C: € 2.281.300,00.

In caso di mancata aggiudicazione all’udienza del 10.07.19 il giudice ha fissato un ulteriore esperimento di vendita il 09.10.19 alle seguenti condizioni:
•    Prezzo Base asta del 09.10.19 del lotto unico (A+B+C): € 2.980.725,00
•    Rilancio minimo: € 20.000,00
•    Cauzione: € 299.000,00

In caso di mancata aggiudicazione all’udienza del 09.10.19 il giudice ha fissato un ulteriore esperimento di vendita il 13.11.19 alle seguenti condizioni:
•    Prezzo Base asta del 13.11.19 del lotto unico (A+B+C): € 2.235.544,00
•    Rilancio minimo: € 20.000,00
•    Cauzione: € 224.000,00

Per ogni esperimento di vendita verrà considerata efficace anche l’offerta non inferiore di oltre 1/4 del prezzo base sarà ai sensi dell’art. 571 cpc.

Prezzo base: € 3.974.300,00
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 20.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 398.000,00
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: - - Matera (Matera)


Lotto Unico - Compendìo immobiliare

Piena proprietà della quota di 1000/1000 di complesso aziendale, sito nella zona industriale con accesso diretto dalla S.S. 16 Adriatica al km. 975+500. Risulta essere così composto: A) Complesso immobiliare comprendente diversi edifici industriale, uffici e una unità immobiliare adibita ad abitazione, tutti all’interno di un’area attrezzata di mq. 42.149 completamente recintata. Il complesso industriale, sviluppa una sup. di ca 10.000 mq. di aree di produzione (magazzini, produzione, confezionamento, spedizione, e magazzino automatizzato), ca 950 mq. di sup. per uffici, mensa, casa del custode e foresteria e servizi vari, oltre i silos, il locale trafile, la C.T. cabine di trasformazione, sala quadri e le varie tettoie per il ricovero di mezzi e attrezzature. L’area di servizi comprende spogliatoi, docce, bagni, officina, magazzino ricambi. L’abitazione del custode, posta al p.1°, al disopra della mensa aziendale è composta da ingresso, soggiorno, salotto, cucina, un bagno, 2 camere da letto e una ampia terrazza antistante. P.E.: L.E. n. 869 del 12.10.67 intestata a per la costruzione di un’officina fabbrica per la realizzazione di mobili metallici. C.E 119/84 del 19.11.84 per l’ampliamento edificio e deposito per il tabacco. Autorizzazione A54 per la costruzione del muro di cinta. C.E. n. 178/91 del 30.12.91 intestata a per la costruzione di una cabina elettrica. C.E. n. 148/93 sanatoria per il complesso industriale. C.E. n. 67/94 e successiva variante C.E. 46/95 per lavori di ammodernamento ed ampliamento del complesso industriale per la produzione di paste alimentari, e alla quale furono volturate le precedenti C.E. C.E n. 175/97 del 13.01.97 e la sua variante n. 491/97 per ampliamento del fabbricato industriale. C.E. n. 7/99 del 14.01.99 per modifica ed ampliamento del complesso industriale. C.E. 99/99 del 06.07.99 per ammodernamento del pastificio, per la costruzione del magazzino automatizzato, dell’area di preparazione, spedizione e dei suoi uffici. Varianti in corso d’opera n. 71/2000 e la 118/2000. Certificati di collaudo delle nuove costruzioni rilasciate in data 23.03.01 e 10.07.01. C.E. 37/2001 e 147/2001 per cambio di destinazione d’uso dell’abitazione del custode e creazione della mensa e della foresteria. In data 17.10.02 è stata rilasciata autorizzazione di agibilità per i nuovi edifici e strutture. P.d.C. n. 124/05 per la costruzione di un nuovo vano silos e una tettoia impianti. P.d.C. 125/05 nuovo vano contenimento a servizio dello stabilimento. P.d.C. n. 24/07 per la realizzazione di un depuratore a fanghi attivi. Parte degli ampliamenti sono stati realizzati in deroga allo strumento urbanistico: volume consentito (ca. 52.632 mc.), ne sono stati realizzati, 52.618 mc. Anche la volumetria consentita dalla zona agricola pari a 1742 mc., è stata quasi completamente assorbita (1720 mc.). NCEU fgl. 3, p.lla 137 sub 6, p.1°, ctg. A/3, cl. 2, vani 6,5 rendita catastale € 221,56; fgl. 3, p.lla 137 sub 9, p.t., ctg. D/1, rendita catastale € 173,53; fgl. 3, p.lla 137 sub 17, p.t.-1°, ctg. D/1, rendita catastale € 39.112,00. Il tutto con i diritti sulla corte (terreno pertinenziale) distinta nel NCEU fgl. 3, p.lla 137 sub 19, bene comune non censibile. Prezzo Base A): € 3.570.000,00 B) Area solare di 8544 NCEU fgl. 3, p.lla 137, sub 18. Prezzo base B): € 259.250,00. Prezzo base d’asta assets immobiliare A+B: € 3.829.250,00. I predetti beni immobili sono meglio descritti nella relazione di stima dell’arch. Giovanni De Rinaldis che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. C) Marchi macchine e impianti industriali adibiti alla produzione di pasta secca. Il layout si articola in 5 linee principali per la produzione di pasta oltre ad altri vari reparti automatizzati tra cui confezionamento, stoccaggio, imballo, magazzino e deposito. Tutti i reparti sono completi dei punti di controllo e di gestione a PLC. L’elenco dettagliato dei predetti beni è inserito nella perizia di stima del Geom. Pietro Caretto che deve essere consultata dall’offerente. Tra i beni indicati in perizia rientrano dei beni ubicati c/o lo stabilimento di matera. Gli oneri relativi al trasfermento sono a carico dell’aggiudicatario.

In caso di mancata aggiudicazione all’udienza del 10.07.19 il giudice ha fissato un ulteriore esperimento di vendita il 09.10.19 alle seguenti condizioni:
•    Prezzo Base asta  del 09.10.19 del lotto unico (A+B+C): € 4.603.332,00
•    Rilancio minimo: € 20.000,00
•    Cauzione: € 465.000,00

In caso di mancata aggiudicazione all’udienza del 09.10.19 il giudice ha fissato un ulteriore esperimento di vendita il 13.11.19 alle seguenti condizioni:
•    Prezzo Base asta  del 13.11.19 del lotto unico (A+B+C): € 3.452.498,00
•    Rilancio minimo: € 20.000,00
•    Cauzione: € 350.000,00

L’offerta non inferiore di oltre 1/4 del prezzo base sarà considerata anche efficace ai sensi dell’art. 571 cpc.

Offerta con bonifico tramite pec. Clicca qui per i dettagli.

Prezzo base: € 6.137.775,00 (lotto unico A+B+C)
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 20.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 615.000,00
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: - - Corigliano d'Otranto (Lecce)