Tribunale di Lecce

FALLIMENTO 47/18 - Vendita Telematica Asincrona

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 15/09/2021
Orario vendita S.I.: 09.00


Professionista delegato:
Ivano Carpentieri
Tel. 0832/349650
Cell. -

Email: ivancarpentieri@libero.it


Allegati:


Lotti

Lotto Unico - Opificio

Vendita in ambito concorsuale al miglior offerente, tramite procedura competitiva ex art. 107, c. 1 L.F. dei seguenti immobili:

A) Piena proprietà quota 1000/1000 di opificio originariamente destinato alla produzione di manufatti cementizi, con annessi uffici e servizi e scoperto di pertinenza, realizzato su un lotto di mq. 9.593 (ivi compresa l’area occupata dal fabbricato), sulla S.P. 360 Taurisano-Acquarica s.n. L'immobile è così costituito: A.1) Capannone industriale a p.t., esteso complessivamente mq. 3.733 lordi, costituito da vano unico a struttura prefabbricata con pilastratura centrale e tamponature in mattoni di cemento, avente altezza utile interna variabile da m. 6,75 a m. 8,25. N.B.: le lastre di copertura poste sulla sommità del tetto del capannone industriale, a seguito di analisi condotte da tecnici specializzati, sono risultate essere composte da amianto. La sup. compl. di tali lastre di amianto, tenuto conto che parte della copertura è realizzata mediante lastre traslucide in vetroresina, è pari a ca mq. 3.350. A.2) Blocco servizi e uffici a p.t. ubicato in adiacenza al capannone, esteso mq. 120 ca lordi, avente altezza utile pari a m. 3, direttamente collegato al capannone e costituito da un locale esposizione, un corridoio, uno studio, 2 servizi igienici e un blocco servizi igienici-spogliatoio con ingresso diretto dal capannone. A.3) Scoperto di pertinenza che circonda l’intero fabbricato ma esteso principalmente sul fronte anteriore che confina con la S.P. 360. Lo scoperto risulta solo parzialmente recintato e sviluppa una sup. compl. pari a mq. 5.740 ca lordi. N.B.: si precisa che, allo stato attuale, sebbene tale scoperto confini con la S.P. 360, non vi è varco di accesso tra la recinzione e la strada stessa. L’accesso attualmente avviene attraverso un varco ubicato in altra proprietà. I fabbricati nel loro complesso sviluppano una sup. lorda compl. di ca mq. 3.853 (scoperto escluso). NCEU fgl. 22 p.lla 415 sub 4, ctg. D/1, posto al p.t., rendita € 12.292,00. B) Piena proprietà quota 1000/1000 di terreni agricoli E3 (agricola di interesse ambientale), terreni agricoli E5 (agricola di bonifica e di recupero e per attività estrattiva), fasce ed aree di rispetto. Sup. compl. di ca mq. 12.674. NCT fgl. 22, p.lla 169, ficheto cl. 4, sup. mq. 9.076, R.D. € 25,78 R.A. € 23,44; fgl. 22, p.lla 416, ficheto cl. 4, sup. mq. 51, R.D. € 0,14 R.A. € 0,13; fgl. 21, p.lla 514, uliveto cl. 3, sup. mq. 995, R.D. € 2,31 R.A. € 2,06; fgl. 21, p.lla 515, uliveto cl. 3, sup. mq. 1877, R.D. € 4,36 R.A. € 3,88; fgl. 21, p.lla 520, uliveto cl. 4, sup. mq. 582, R.D. € 0,75 R.A. € 0,75; fgl. 21, p.lla 521, uliveto cl. 4, sup. mq. 93, R.D. € 0,12 R.A. € 0,12. Stato di possesso: l'immobile è nella disponibilità della curatela. Conformità urbanistico edilizia: il confronto tra il progetto approvato con C.E. n. 224/1982 del 11.03.83, C.E. 50/86 del 23.05.86 e la C.E. 194/1990 del 14.11.90 evidenzia le seguenti difformità: 1) con riferimento al progetto di variante approvato di cui alla C.E. 194/1990 si osserva la sostanziale conformità del capannone esistente rispetto a quello approvato (dimensioni in pianta pressoché coincidenti). L’unica differenza si riscontra nella tipologia di copertura che è a doppia falda anziché curva come riportata in progetto. Tenuto conto, però, che le altezze realizzate sono inferiori rispetto a quelle assentite, si può ritenere che il capannone industriale sia conforme al progetto assentito. 2) con riferimento al progetto di variante approvato di cui alla C.E. 194/1990 si osserva, invece, che il blocco servizi e uffici, esteso mq. 120 ca e posto in adiacenza al capannone è completamente privo di autorizzazione. Nella planimetria generale di progetto è infatti evidente la sola sagoma rettangolare del capannone che, pertanto, risulta essere l’unico regolarmente autorizzato. In virtù di quanto sopra il blocco servizi-uffici è da ritenersi abusivo. In base alle caratteristiche urbanistiche della zona ed alla particolare tipologia della stessa si ritiene che il corpo di fabbrica di cui al punto 2 non sia sanabile e che, pertanto, lo stesso debba essere demolito. Conformità catastale: il confronto tra la planimetria catastale e lo stato dei luoghi non evidenzia alcuna difformità.

N.B.: il prezzo di aggiudicazione è da intendersi oltre imposte, tributi ed oneri per legge; le spese notarili sono ad esclusivo carico dell’acquirente. Gli oneri relativi alla cancellazione delle formalità pregiudizievoli, relative a iscrizioni ipotecarie, trascrizione del pignoramento e della sentenza dichiarativa di fallimento: detti gravami saranno cancellati a cura e a spese dell’acquirente aggiudicatario, in via definitiva.

Si precisa che nella presente procedura di scelta del contraente non trova applicazione la facoltà di cui al co. 4° dell’art. 107 L.F. di sospendere la vendita in caso di ricezione di offerta irrevocabile di acquisto migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto, a cui la curatela ha rinunciato di avvalersi.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima del CTU Ing. Fabrizio Lecciso, del 02.09.19 nonché nella relazione integrativa sulle caratteristiche della copertura del capannone del 17.05.21, che devono essere consultate dall'offerente, ed alle quali si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l'esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. Si precisa, a tal fine, che qualunque eventuale intervento si renda necessario od opportuno in merito all’amianto presente nelle lastre poste sulla sommità del tetto del capannone industriale (A.1), o in merito alle lastre stesse, sarà a cura e a carico dell’aggiudicatario, in via definitiva.

La vendita avverrà per via telematica, attraverso la piattaforma www.garatelematica.it. Per le modalità e le condizioni di partecipazione all’asta si fa espresso rinvio al regolamento di gara disponibile sul portale.

• Asta Telematica Asincrona

• Gestore: Oxanet.it Spa

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito: http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 350.250,00
Prezzo base ridotto: € 262.687,50 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 35.025,00
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: S.P. 360 Taurisano-Acquarica - Taurisano (Lecce)