Tribunale di Lecce

R.E.I. 440/12

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 26/06/2018
Orario vendita S.I.: 10.00


Giudice:
-- --

Ausiliario:
Luigi Mangione
Tel. 0836/426362
Cell. -

Email: l.mangione@libero.it


Allegati:


Lotti

Lotto Unico - Opificio

Opificio in Viale Gran Bretagna, Zona Industriale, costituito da capannone industriale con annesso alloggio del custode al p.t., uffici al p.1° e terreno circostante. L’opificio, in passato utilizzato per la selezione ed il trattamento di rifiuti raccolti in modo differenziato, da diversi anni è in stato di abbandono. Il capannone - ove sono ubicati l’impianto di selezione dei rifiuti, la pressa ed il legatore automatico -  sviluppa una sup. lorda di ca mq. 1.013, oltre a: appendice strutturale adibita allo scarico della pressa della sup. lorda di ca mq. 68; blocco servizi - con spogliatoi, vano docce e 2 bagni - della sup. lorda di ca mq. 44; vano destinato al controllo delle operazioni di pesatura della sup. lorda di ca mq. 29. L’alloggio del custode si compone di 3 vani, ingresso, disimpegno, 2 bagni e sviluppa una sup. lorda di ca mq. 140, oltre ad un porticato di ca mq. 62. Gli uffici al 1°p. sono composti da un ampio locale a giorno, 6 vani, ripostiglio, blocco servizi igienici con antibagno e 3 bagni, corridoio-disimpegno, per una sup. lorda pari a ca mq. 266, oltre a ingresso e vano scala, al p.t., di ca mq. 48 di sup. lorda, catastalmente annessi agli uffici. Tutti i fabbricati sviluppano complessivamente una sup. lorda di ca mq. 1.610 e sorgono su un lotto di terreno della sup. catastale di mq. 9.844, ricadente in agglomerato industriale di Lecce-Surbo di titolarità del Consorzio ASI di Lecce. Detto Consorzio ha fatto pervenire una nota, datata 17.10.17, nella quale si fa presente che: il Regolamento di gestione suoli approvato dai competenti organi consortili prevede che la vendita o la locazione di manufatti o parti di essi deve essere preventivamente autorizzata dal Consorzio, previa verifica della compatibilità territoriale dell’attività dell’azienda utilizzatrice finale, che dovrà dichiarare di aver preso visione ed accettare il presente regolamento nonché gli strumenti urbanistici consortili e comunali vigenti; l’acquirente, alla presentazione del progetto dell’iniziativa, dovrà corrispondere un contributo per la gestione e per la manutenzione delle infrastrutture, delle opere e degli impianti e servizi di interesse comune dell’agglomerato, calcolato per la sup. fondiaria necessaria per realizzare le opere; detto contributo è attualmente fissato in € 6,00 al mq. All’interno del capannone e sul terreno circostante i fabbricati risulta depositata una notevole quantità di rifiuti solidi, prevalentemente carta e plastica. L’unità immobiliare è stata di recente interessata da un incendio. Per i dettagli, si rinvia alla relazione di stima del CTU datata 21.02.13 ed alla relazione di aggiornamento del CTU datata 31.05.16. P.E.: C.E. n. 48/77: istanza presentata in data 14.04.1975 - prot. 9212, C.E. rilasciata in data 13.04.77; C.E. n. 348/02: rilasciata in data 12.11.02; Permesso di Costruire n. 250/03: per lavori di variante in corso d’opera al progetto autorizzato con C.E. n. 348/02, presentato in data 17.12.02 prot. n. 87377, Permesso rilasciato in data 18.09.03. Sono presenti abusi edilizi. L’aggiudicatario potrà, qualora ne sussistano i presupposti, presentare domanda di permesso in sanatoria entro 120 gg. dalla notifica del decreto emesso dalla autorità giudiziaria.

Agli effetti del D.M. 22/01/2008 n. 37 e del D. Lgs. 192/2005, l’aggiudicatario, dichiarandosi edotto sui contenuti dell’ordinanza di vendita e sulle descrizioni indicate nell’elaborato peritale in ordine agli impianti, dispenserà esplicitamente la procedura esecutiva dal produrre sia la certificazione relativa alla conformità degli stessi alle norme sulla sicurezza che la certificazione/attestato di qualificazione energetica, manifestando di voler assumere direttamente tali incombenze.

Ai sensi dell’art. 2, comma 7, del D.M. 15/10/2015 n. 227, sono poste a carico dell’aggiudicatario o dell’assegnatario la metà del compenso del professionista delegato relativo alla fase di trasferimento della proprietà nonchè le relative spese generali (oltre agli oneri fiscali derivanti dalla vendita ed alle spese effettivamente sostenute per l’esecuzione delle formalità di trascrizione e voltura catastale).

Prezzo base: € 269.400,00
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 10.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 27.000,00
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Viale Gran Bretagna - Lecce (Lecce)