Tribunale di Lecce

R.G.E. 222/16 - Vendita Telematica Asincrona

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 20/09/2021
Orario vendita S.I.: 11.00


Professionista delegato:
Gino Rosario Marzano
Tel. -
Cell. 349/1746540

Email: marzano.ginorosario@ordavvle.legalmail.it


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Fabbricato

A) Piena proprietà quota 1000/1000 in regime di separazione dei beni, di fabbricato rurale in Strada Comunale Lamelle snc, loc. Cantaturo, a ca 3 km dal centro abitato, con accesso diretto da una strada privata bianca, direttamente collegata alla Strada Comunale Lamelle, è composto da un corpo di fabbrica costituito da 9 ampi vani con sup. coperta lorda tot. di ca. mq. 260 e sup. utile netta di ca. mq. 240, con solai di copertura piani e struttura portante in muratura di blocchi in tufo. L’immobile si presenta in evidente stato di abbandono, collabente, allo stato rustico e privo di qualsiasi finitura edilizia interna ed esterna, nonché di impianti e di infissi di qualsiasi genere. In particolare i solai di copertura, in parte demoliti nella parte centrale del fabbricato, presentano un forte stato di ammaloramento generale e di degrado per la presenza di infiltrazioni di acque meteoriche. Di pertinenza un ulteriore vano, adiacente e comunicante, con sup. lorda pari a ca. mq. 36, parzialmente demolito, in precarie condizioni statiche e privo di copertura nonché di qualsiasi finitura interna ed esterna, di impianti di qualsiasi genere e di infissi. Originariamente esisteva un vano aggiuntivo, che risulta quasi completamente demolito. Di pertinenza esclusiva anche un terreno agricolo meglio descritto al punto B. NCEU fgl. 1, p.lla 137 cag. unità collabenti, p.t. Il fabbricato confina con terreni agricoli nel NCT fgl. 1, p.lle 136, 93, 96, 145 e 91 di altra proprietà e con la suddetta Strada Comunale Lamelle. B) Piena proprietà quota di 5/5 (1/5 di piena proprietà e 4/5 di piena proprietà in regime di separazione dei beni) di terreno agricolo in Strada Comunale Lamelle snc. Il terreno, di pertinenza del fabbricato rurale di cui al punto A, ha una consistenza catastale di 23.72 are ed è costituito da un’area a forma regolare, orografia pianeggiante, tessitura costituita prevalentemente da terreno vegetale, sprovvisto di sistemi irrigui e non delimitato. NCT fgl. 1, p.lla 131, porzione AA, semin. arbor. cl. 3, sup. are 21.57, R.A. € 3,34 R.D. € 4,46; fgl. 1, p.lla 131, porzione AB, uliveto cl. 4, sup. are 0.16, R.A. € 0,02 € 0,02; fgl. 1, p.lla 131, porzione AC, pascolo cl. U, sup. are 1.39, R.A. € 0,05 R.D. € 0,10; fgl. 1, p.lla 133, seminativo cl. 4, sup. are 0.04, R.A. € 0,01 R.D. € 0,01; fgl. 1, p.lla 134, seminativo cl. 4, sup. are 0.56, R.A. € 0,14 R.D. € 0,12. Il terreno confina con Strada Comunale Lamelle e con terreni agricoli NCT fgl. 1, p.lle 93, 96, 136, 145 e 91 di altra proprietà. Conformità urbanistico-edilizia: nessuna difformità. Conformità catastale: nessuna difformità. P.E.: nessuna informazione aggiuntiva. Il fabbricato ricade, in zona omogenea E3-zona a parco agricolo produttivo nella quale sono consentiti gli interventi di cui agli artt. 53 e 56 delle relative norme tecniche di attuazione nel rispetto del regolamento edilizio; valgono, altresì, le prescrizioni di cu all’art. 85 delle N.T.A. Nel piano paesaggistico territoriale della Regione Puglia, approvato con delibera della Giunta Regionale n. 176 del 16.02.15, pubblicata su B.U.R.P. D. 40 del 23.03.15, le p.lle ricadono tutte nell’ambito paesaggistico n. 10, tavoliere salentino, dove valgono le Norme Tecniche di Attuazione contenute nel medesimo piano; inoltre trova applicazione l’art. 83, comma 6, misure di salvaguardia e utilizzazione dei paesaggi rurali delle Norme Tecniche di Attuazione del P.P.T.R. approvato. Il terreno ricade, in zona omogenea E3-zona a parco agricolo produttivo nella quale sono consentiti gli interventi di cui agli artt. 53 e 56 delle relative norme tecniche di attuazione nel rispetto del regolamento edilizio; valgono, altresì, le prescrizioni di cui all’art. 85 delle stesse N.T.A. Relativamente alla p.lla 131 del fgl. 1 trovano applicazione le prescrizioni di cui all’art. 80 fasce ed aree di rispetto della rete viaria delle NTA. Nel piano paesaggistico territoriale della Regione Puglia, approvato con delibera della Giunta Regionale n. 176 del 16.02.15, pubblicata su B.U.R.P. D. 40 del 23.03.15, le p.lle ricadono tutte nell’ambito paesaggistico n. 10, tavoliere salentino, dove valgono le Norme Tecniche di Attuazione contenute nel medesimo piano; inoltre trova applicazione l’art. 83, comma 6, misure di salvaguardia e utilizzazione dei paesaggi rurali delle Norme Tecniche di Attuazione del P.P.T.R. approvato.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’esperto del 13.09.18 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio, anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Asincrona

• Gestore: Gruppo Edicom Rete Di Imprese

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 82.875,00 (oltre oneri come per legge)
Prezzo base ridotto: € 62.156,25 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Strada Comunale Lamelle - Martano (Lecce)


Lotto 6 - Altro

Piena proprietà quota 1000/1000 di sala condominiale in Viale Gioacchino Rossini. L’unità immobiliare, facente parte di un fabbricato di maggior consistenza ad uso residenziale e commerciale composto da 3 corpi di fabbrica disposti su 6 livelli fuori terra e 2 piani interrati per box e depositi, del tipo semi indipendente a schiera, situato in posizione semicentrale, è posta al 1°p. interrato ed è destinata a sala condominiale. Risulta accessibile sia dall’ascensore condominiale che dall’area di manovra, quest’ultima direttamente collegata al Viale Gioacchino Rossini. È costituita da un ampio ambiente con 2 vani accessori, wc ed anti wc, oltre ad un piccolo scoperto, e sviluppa una sup. lorda di ca. mq. 63 ed una sup. coperta utile netta di ca. mq. 57 oltre allo scoperto con sup. lorda pari a ca mq. 11. L’unità immobiliare si presenta in discreto stato di conservazione e manutenzione sprovvisto dei soli infissi interni dei vani anti wc e wc. NCEU fgl. 240, p.lla 2144 sub 80, zona censuaria 1, ctg. C/2, cl. 4, consistenza 56 mq., p.S1, rendita € 222,70. Confina con box di proprietà di terzi censiti con i subb. 56 e 79 e con l’area di manovra. Conformità urbanistica: le difformità sono regolarizzabili mediante: permesso di costruire in sanatoria. L’immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. Costi di regolarizzazione: onorario del tecnico abilitato oltre oneri e spese (importo stimato indicativo): € 3.000,00. La sala condominiale ha una diversa consistenza rispetto alle superfici autorizzate da progetto e tali non conformità possono essere regolarizzate con una segnalazione certificata di inizio attività in sanatoria o con un permesso di costruire in sanatoria a firma di un tecnico abilitato. Conformità edilizia: nessuna difformità. Conformità catastale: le difformità sono regolarizzabili mediante: pratica Doc.Fa a firma di un tecnico abilitato. L’immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. Costi di regolarizzazione: pratica Doc.Fa a firma di un tecnico abilitato: € 600,00. È necessario aggiornare la planimetria catastale depositata. P.E.: permesso di costruire per lavori di variante al progetto per la costruzione di un complesso edilizio composto da 3 corpi di fabbrica a destinazione commerciale residenziale. Permesso di costruire per lavori di variante al progetto esecutivo per la costruzione di un complesso edilizio composto da 3 corpi di fabbrica a destinazione commerciale residenziale. Permesso di costruire per lavori di costruzione di un complesso edilizio residenziale composto da 3 corpi di fabbrica a destinazione commerciale residenziale sul lotto di terreno n. 1 ricadente all’interno del piano di lottizzazione del comparto 49 in Viale Rossini.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’esperto del 13.09.18 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio, anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Asincrona

• Gestore: Gruppo Edicom Rete Di Imprese

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 15.555,00 (oltre oneri come per legge)
Prezzo base ridotto: € 11.666,25 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: Viale Gioacchino Rossini - Lecce (Lecce)


Lotto 8 - Deposito

A) Piena proprietà quota 1000/1000 di deposito artigianale in Viale Luigi Einaudi. Il locale deposito artigianale, in Viale Luigi Einaudi ang. Via Nicola Romeo ed insistente su un lotto di ca mq. 2.049, salvo diversa o miglior misurazione, con area di sedime di proprietà e con annesso ufficio ed aree esterne, è posto al p.t., con 2 ingressi diretti dall’area esterna di pertinenza, attualmente adibita in parte a passaggio pedonale ed in parte ad area a parcheggio e manovra carrabile; è composto da un ampio locale deposito con annesso ufficio, collegati tra loro da un passaggio interno. Il deposito, con struttura a telaio in c.a. e tamponamenti in blocchi di tufo, è dotato di un doppio accesso carrabile diretto dall’area esterna sui versanti nord ed ovest mentre l’ufficio, costituito da un unico vano con annesso wc, risulta interamente soppalcato. L’area esterna è completamente delimitata da una recinzione del tipo muro ringhiera ad altezza variabile e con accesso carrabile diretto sia da via Luigi Einaudi che da via Nicola Romeo. L’altezza interna utile del deposito è di m. 4,60 mentre per l’ufficio è di m. 2,40. Il magazzino sviluppa una sup. coperta lorda di ca. mq. 220 ed una sup. coperta utile netta di ca. mq. 205, l’ufficio sviluppa una sup. coperta lorda tot., compreso del vano wc, di ca mq. 48 ed una sup. coperta utile netta tot. di ca mq. 44, oltre all’area esterna di pertinenza circostante il fabbricato con sup. lorda tot. di ca. mq. 1.600. Si specifica che l’area esterna, NCEU fgl. 31, p.lla 923 sub 3, ctg. BCNC, è da intendersi come pertinenza in comune con il blocco uffici descritto al punto B. L’immobile si presenta in buone condizioni di conservazione e con rifiniture di discreta qualità. NCEU fgl. 31, p.lla 923 sub 1, ctg. C/2, cl. 4, consistenza 302 mq., rendita € 733,06, p.t. Confina con il blocco uffici di cui al punto B e censito con il sub 2 e con l’area esterna censita con il sub 3, stessa proprietà. B) Piena proprietà quota 1000/1000 di ufficio in Viale Luigi Einaudi. Il blocco uffici, al viale Luigi Einaudi ang. via Nicola Romeo ed insistente su un lotto di ca mq. 2.049, salvo diversa o miglior misurazione, con area di sedime di proprietà e con annesse aree esterne, è posto al p.t., con ingresso diretto dall’area esterna di pertinenza, attualmente adibita in parte a passaggio pedonale ed in parte ad area a parcheggio e manovra carrabile; è composto da 2 locali ufficio, un ampio locale ingresso sala riunioni oltre ad un archivio e a 2 servizi igienici. L’area esterna è completamente delimitata da una recinzione del tipo muro ringhiera ad altezza variabile e con accesso carrabile diretto sia da via Luigi Einaudi che da via Nicola Romeo. L’altezza interna utile è di m. 2,85. Il blocco uffici sviluppa una sup. coperta lorda tot. di ca. mq. 183 ed una sup. coperta utile netta di ca. mq. 165, oltre all’area esterna di pertinenza circostante il fabbricato con sup. lorda tot. di ca. mq. 1.600. Si specifica che l’area esterna, attualmente nel NCEU fgl. 31, p.lla 923 sub 3, ctg. BCNC, è da intendersi come pertinenza in comune con il locale deposito descritto al punto A. L’immobile, recentemente ristrutturato, si presenta in buone condizioni di conservazione e con rifiniture di buona qualità. NCEU fgl. 31, p.lla 923 sub 2, ctg. A/10, cl. U, consistenza 7 vani, rendita € 1.897,98 p.t. confina con l’anzidetto deposito, censito con il sub 1, e con l’area esterna censita con il sub 3, stessa proprietà. Conformità urbanistica: nessuna difformità. Conformità edilizia: l’immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. Costi di regolarizzazione: Scia o permesso di costruire in sanatoria a firma di un tecnico abilitato, omnicomprensivo (oneri, spese vive, atti di aggiornamento catastale ecc.), e per lo spostamento della recinzione new jersey (importo stimato approssimativo): € 10.000,00; rispetto all’ultimo progetto approvato si rileva la realizzazione di un soppalco nel vano ufficio: tale difformità riscontrata può essere regolarizzata con una segnalazione certificata di inizio attività in sanatoria o permesso di costruire in sanatoria a firma di un tecnico abilitato, in cui deve essere necessariamente e contestualmente previsto il cambio di destinazione d’uso da ufficio a deposito, poiché l’altezza interna utile attuale non consente la destinazione d’uso ufficio in quanto inferiore a quanto previsto dal regolamento edilizio vigente; alternativamente e con gli stessi oneri si dovrà procedere alla rimozione del soppalco con il ripristino dello stato dei luoghi autorizzati. Ulteriore difformità riscontrata consiste nell’errata delimitazione della p.lla 923, relativamente alla porzione di confine con la p.lla 921: tale delimitazione, infatti, realizzata a mezzo di barriere stradali tipo new jersey in cemento con sovrastante rete in acciaio tipo orsogrill, non rispecchia la corretta dividente tra i 2 lotti di terreno (p.lla 923 e 921). Non trattandosi di un tipo di recinzione stabilmente infissa nel terreno può essere pertanto spostata e riutilizzata. Conformità catastale: nessuna difformità. C.E. per lavori di costruzione di un locale deposito attrezzi con annesso uffici. C.E. per lavori di variante in corso d’opera al solo prospetto del progetto di un locale deposito attrezzi con annesso ufficio. Permesso di costruire per lavori di ampliamento dei fabbricati esistenti e ristrutturazione del fabbricato. Permesso di costruire per lavori di variante al progetto di ampliamento dei fabbricati esistenti ed autorizzati con il permesso di costruire. Permesso di costruire per lavori di variante in corso d’opera relativa al fabbricato autorizzato con il permesso di costruire per la modifica sul prospetto di porte e finestre. Autocertificazione dell’agibilità ai sensi dell’art. 24, comma 4-bis e dell’art. 25 comma 5-bis del D.P.R. 380/01 e s.m.i. e della L.R. n. 12 del 07.04.14.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’esperto del 13.09.18 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio, anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Asincrona

• Gestore: Gruppo Edicom Rete Di Imprese

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 338.831,25 (oltre oneri come per legge)
Prezzo base ridotto: € 254.123,44 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 2.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Viale Luigi Einaudi - Melendugno (Lecce)


Lotto 9 - Deposito

Piena proprietà quota 1000/1000 di deposito artigianale in Viale Luigi Einaudi. Il locale deposito artigianale, insistente su un suolo di ca mq. 2.766, salvo diversa o miglior misurazione, con area di sedime di proprietà e con aree esterne annesse, è posto al p.t., con 2 ingressi diretti dall’area esterna di pertinenza, attualmente adibita a passaggio pedonale ed area a parcheggio e manovra carrabile; è composto da un ampio locale uso deposito con annessi servizi igienici. Il magazzino è realizzato con struttura a telaio in c.a., tamponamenti in blocchi di tufo e copertura a falde inclinate in acciaio con pannelli coibentati. L’area esterna è completamente delimitata da una recinzione del tipo muro ringhiera ad altezza variabile e con accesso carrabile diretto da via Luigi Einaudi. L’altezza interna utile varia da un minimo di m. 4,75 ad un massimo di m. 5,70 all’intradosso copertura. Il deposito sviluppa una sup. coperta lorda di ca. mq. 1.080 ed una sup. coperta utile netta di ca. mq. 1.055, oltre all’area esterna di pertinenza circostante il fabbricato con sup. lorda tot. di ca. mq. 1.686. L’immobile si presenta in scarse condizioni di conservazione e manutenzione, parzialmente suddiviso con pareti divisorie in lamiera non a tutta altezza, ed inoltre la maggior parte della copertura in acciaio e pannelli coibentati, per ca mq. 700, presenta segni di degrado dovuti ad un incendio. NCEU fgl. 31, p.lla 921, ctg. C/3, cl. 2, consistenza 1042 mq., rendita € 2.690,74, p.t. Conformità urbanistica: nessuna difformità. Conformità edilizia: l’immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. Costi di regolarizzazione: onere omnicomprensivo per lo spostamento della recinzione new jersey (importo stimato approssimativo): € 3.000,00; segnalazione certificata di agibilità compreso di tutti gli allegati tecnici obbligatori (progetto strutturale, relazione geologica, certificato di collaudo ecc): € 10.000,00; si riscontra una difformità consistente nell’errata delimitazione della p.lla 921, relativamente alla porzione di confine con la p.lla 923: tale delimitazione, infatti, realizzata a mezzo di barriere stradali tipo new jersey in cemento con sovrastante rete in acciaio tipo orsogrill, non rispecchia la corrente dividente tra i 2 lotti di terreno (p.lla 923 e 921). Non trattandosi di un tipo di recinzione stabilmente infissa nel terreno può essere pertanto spostata e riutilizzata. L’immobile non è attualmente agibile ed è sprovvisto dell’attestato di prestazione energetica, oneri che resteranno in carico all’aggiudicatario. Conformità catastale: nessuna difformità. P.E.: licenza edilizia per lavori di costruzione di un fabbricato per officina meccanica di tipo artigianale. Licenza edilizia per lavori di variante in corso d’opera al progetto approvato per la costruzione di un’officina meccanica. Denuncia dei lavori all’ex Genio Civile e certificato di collaudo. Licenza edilizia per lavori di rinnovo della licenza edilizia e variante in corso d’opera alla licenza. Permesso di costruire per lavori di variante in corso d’opera relativa al fabbricato autorizzato con il permesso di costruire per la modifica sul prospetto di porte e finestre, agibilità non ancora rilasciata. L’immobile risulta occupato con contratto di locazione tipo 6 anni rinnovabile di anno in anno, stipulato il 31.03.16, con scadenza 31.03.22, registrato il 12.04.16 a Lecce, serie 3T, con canone annuo di € 24.000,00 oltre IVA. Il contratto di locazione è stato stipulato e registrato dopo la notifica del pignoramento, ma prima della trascrizione di quest’ultimo. Con ordinanza del 06.06.19, il Giudice dell’esecuzione ha ritenuto detto contratto non opponibile alla procedura.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’esperto del 13.09.18 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio, anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Asincrona

• Gestore: Gruppo Edicom Rete Di Imprese

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 374.088,19 (oltre oneri come per legge)
Prezzo base ridotto: € 280.566,14 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 2.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Viale Luigi Einaudi - Melendugno (Lecce)