Tribunale di Lecce

R.G.E. 400/13

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 21/06/2018
Orario vendita S.I.: 10.30


Professionista delegato:
Andrea Pezzuto
Tel. 0832/1815193
Cell. 348/3331922

Email: pezzuto.andreafrancesco@ordavvle.legalmail.it


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Appartamento

Piena proprietà, per la quota di 1000/1000, di appartamento al 1°p., con annesso box e cortile, sito in Via Ettore Majorana, 24-26. N.C.E.U.: - appartamento: fgl 32, p.lla 1626, sub 4, ctg A/3, cl 2, vani 5,5, p.1°, rendita € 218,72; - box: fgl 32, p.lla 1626, sub 2, ctg C/2, cl 4, consistenza 26 mq, p.t., rendita € 44,62. L’immobile é intestato agli esecutati, in regime di comunione dei beni. L’unità immobiliare ha una sup. lorda compl. di ca mq. 185,60, esclusi gli accessori. E’ posta al 1°p. di un edificio di 2 piani fuori terra. E’ composta da ampio ingresso-soggiorno-pranzo con disimpegno per anti wc e wc, altro disimpegno per cucina abitabile, 2 vani letto e un secondo bagno. E’ accessibile da un piccolo scoperto di pertinenza attraverso scala interna. Il box, numero civico 26, è posto al p.t. ed è composto da un unico vano. Sviluppa una sup. compl. di ca 26 mq. La sup. scoperta antistante l’abitazione, posta al p.t. e di forma triangolare, è identificata, in parte, come pertinenza del box e, in parte, come pertinenza dell’abitazione; su detta area scoperta è ubicata la scala esterna che consente l’accesso all’abitazione posta al 1°p. Ha una sup. compl. di ca 25 mq. Il fabbricato è stato realizzato con P.E. n. 112/90 (lavori di variante al p.t. e costruzione di una civile abitazione al p.1°). La C.E. in variante è stata presentata in data 19.12.1990 ed è stata rilasciata in data 13.12.1991 con n. prot. 44/91. Questa variante segue la precedente C.E. n. 102/90 del 12.12.1990, riguardante la realizzazione di depositi al p.t. Nel piano regolatore vigente, in forza di delibera comunale dell’agosto del 2005, l’immobile è identificato nella zona B2 - zone residenziali ad alta densità edilizia. L’immobile presenta le seguenti difformità urbanistico-edilizie: - la veranda coperta è stata trasformata in soggiorno, antibagno e bagno; - la scala esterna di accesso all’appartamento è stata realizzata con forma ed orientamento differenti; - sul prospetto principale è stato realizzato un balcone accessibile dal vano ex ingresso (divenuto cucina) e sono state effettuate modifiche per aperture e chiusure vani porta-finestra; - la distribuzione interna è stata modificata; - il balcone prospiciente il cortile retrostante è stato ampliato. Gli abusi edilizi non sono sanabili, mediante domanda di condono ai sensi dell’art. 32 della Legge 326/2003, in quanto le ragioni di credito per cui si procede sono successive all’entrata in vigore della presente legge. A livello catastale si osserva che l’immobile si presenta difforme rispetto a quanto rappresentato nella planimetria catastale: - modifiche interne realizzate nel vano soggiorno ed ampliamento del balcone retrostante; - si rileva sull’estratto di mappa un numero di p.lla (1449) differente dagli estremi catastali corretti (1626) riportati su visure catastali, planimetrie catastali e titoli di provenienza. Le suddette difformità sono regolarizzabili: le prime, mediante presentazione pratica DOCFA e le seconde, mediante presentazione istanza di rettifica al Catasto Terreni. L’immobile si presenta in buone condizioni strutturali e manutentive, con impianti funzionanti.

Il predetto bene è meglio descritto nella relazione di stima dell’esperto, arch. Sergio Cisternino, che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sul bene. L’acquirente al momento della domanda via fax si dichiara a conoscenza della perizia del CTU e dell’ordinanza del Giudice in cancelleria.

Agli effetti del D.M. 22/01/2008 n. 37 e del D. Lgs. 192/2005, l’aggiudicatario, dichiarandosi edotto sui contenuti dell’ordinanza di vendita e sulle descrizioni indicate nell’elaborato peritale in ordine agli impianti, dispenserà esplicitamente la procedura esecutiva dal produrre sia la certificazione relativa alla conformità degli stessi alle norme sulla sicurezza che la certificazione/attestato di qualificazione energetica, manifestando di voler assumere direttamente tali incombenze.

Offerta con bonifico tramite pec. Clicca qui per i dettagli.

Prezzo base: € 36.215,36
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 4.000,00
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Via Ettore Majorana, nn. 24-26 - Guagnano (Lecce)