Tribunale di Lecce

R.G.E. 534/18 - Vendita Telematica Sincrona Mista

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 23/06/2020
Orario vendita S.I.: 13.30


Professionista delegato:
Stefano D'Elia
Tel. 3491927325
Cell. 3491927325

Email: stefanodelia78@gmail.com


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Capannone

Piena proprietà quota 1000/1000 di capannone industriale in Viale delle Tabacchine snc. NCEU fgl. 12, p.lla 167 sub 7, p.ta 1, ctg. D/8, consistenza 0, sup. commerciale mq. 1.858,62, p.t., rendita catastale € 6.466,00; NCT fgl. 12, p.lla 167, p.ta 1, ente urbano, sup. mq. 7.307, derivante da tipo mappale del 02.01.08 prot. n. LE0606523 in atti dal 02.01.08 (n. 606523.1/2007); l'immobile risulta locato con contratto di affitto tipo anni 6+6 stipulato il 04.07.18, con scadenza il 31.07.24, e registrato il 05.07.18 a Maglie ai nn. 1004 Mod. 3a Vol. T (il contratto è stato stipulato in data antecedente il pignoramento): inizio locazione 01.08.18 fine locazione 31.07.24. Conformità urbanistico edilizia: sono state rilevate le seguenti difformità: in alcuni ambienti rilevate modeste differenze di sup. le quali rientrano nei limiti di tollerabilità del 2% ai sensi della Legge 106 del 12.07.11. Relativamente alle distribuzioni interne in teoria non si potrebbe esprimere un giudizio definitivo poiché non è stata data alcuna comunicazione di fine lavori; nella sostanza però l'attività lavorativa prevista è già in corso e pertanto i lavori sono da intendersi conclusi poiché diversamente all'interno dei locali non potrebbe essere svolta alcuna attività lavorativa se non quella contemplata per l'esecuzione delle opere edili. All'interno del capannone le distribuzioni interne per le varie destinazioni d'uso previste nel progetto sono state realizzate anche se alcune presentano delle difformità: le zone destinate ad antibagno spogliatoi uomini e spogliatoio donne non sono conformi al progetto; lungo il solaio da progetto sono stati previsti dei finestroni apribili ed invece le sup. trasparenti a nastro lungo il solaio (realizzate con onduline trasparenti dalla quale passa la luce) sono fisse. Le sup. delle zone destinate a deposito ricambi e primo soccorso non sono conformi a quelle da progetto e pertanto dovranno essere adeguate. Esternamente, dalla parte retrostante, vi sono 2 piccoli corpi di fabbrica realizzati abusivamente: uno adiacente ai bagni ed uno in prossimità degli stessi verso il muro di confine, entrambi dovranno essere demoliti. Dal punto di vista igienico sanitario dovrà essere eseguita una nuova impermeabilizzazione del solaio (previa asportazione con personale adeguato delle lastre in eternit e trasporto in discarica autorizzata) poiché in alcuni punti si verificano fenomeni da infiltrazioni di acque piovane con relativa caduta sulla pavimentazione; inoltre le pareti ed i solai dei bagni esterni presentano diverse macchie di umidità da infiltrazione d'acqua. Secondo quanto riferito dagli occupanti in sede di operazioni peritali, risulta che, a volte ma non sempre, dai vasi dei servizi igienici durante gli scarichi vi sono dei ritorni di acque nere le quali fuoriescono dai vasi: pertanto sicuramente vanno controllate le pendenze delle canalizzazioni, i diametri e le stesse canalizzazioni anche perché in sede di agibilità dovranno comunque essere prodotti i certificati di regolare esecuzione a regola d'arte relativamente ai lavori idrico-fognari. Le difformità sono regolarizzabili mediante: SCIA in sanatoria, in applicazione dell'art. 36 del D.P.R. 380/01 per adeguamento: antibagni spogliatoio uomini e spogliatoio donne, apertura dei finestroni a solaio come previsto dal progetto, sup. delle zone deposito ricambi e primo soccorso e condotte degli scarichi fognari alle norme di legge. SCIA per redazione progetto demolizione opere abusive (demolizione dei fabbricati esterni). L'immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. P.E: C.E. n. 32/99 e successive varianti, per lavori di ampliamento del capannone preesistente ad uso di prodotti ortofrutticoli, lotto 21 del P.I.P. comunale, presentata il 08.04.99, rilasciata il 08.10.99 con il n. 4182 di prot. Il titolo è riferito solamente a sub 2 della p.lla 167. Inizialmente il tutto nasce con la pratica n. 153/81 attraverso la quale la costruzione, contestualmente ad altra porzione di fabbricato, veniva autorizzata con concessione rilasciata dal Sindaco di Cutrofiano in data 29.04.82 e con successiva concessione di variante per ampliamento n. 1789 del 10.12.85. C.E. n. 32/99 var., per lavori di modifiche interne da apportare ad un laboratorio artigianale e ampliamento in orizzontale dei servizi igienici annesso allo stesso - Zona P.I.P. lotto 21, presentata il 06.06.01 con il n. 5511 di prot., rilasciata il 27.09.01 con il n. 4406 di prot., agibilità del 24.04.03 con il n. (sul certificato di agibilità non c'è il numero) di prot. Il titolo è riferito solamente al sub 2 della p.lla 167. Si precisa che successivamente il sub 2 con variazione del 14.03.03 sarà soppresso originando i sub 5 e 6 i quali successivamente con variazione del 05.02.08 saranno fusi ed identificati con l'attuale sub 7. L'agibilità è riferita sia alla pratica di cui alla presente C.E. e sia alla D.I.A. presentata il 07.10.02, P.E. n. 68/02 varie. D.I.A. lotto 21 del PIP comunale n. 79/11 varie, per lavori di cambio di destinazione d'uso senza opere, da capannone industriale per deposito e stoccaggio e lavorazione di prodotti ortofrutticoli a opificio per la produzione di infissi metallici, presentata il 19.07.11 con il n. 7458 di prot. Non risulta essere stata presentata alcuna comunicazione di fine lavori. S.C.I.A. n. 142/18 varie, per lavori di cambio di destinazione d'uso del fabbricato da produzione di infissi metallici a riparazione e produzione di barche in resina con modifiche interne, presentata il 18.10.18 con il n. 12830 di prot. Il titolo è riferito solamente a fabbricato esistente sul lotto 21 del comparto P.I.P. e catastalmente identificato nel NCEU al fgl. 12, p.lla 167 sub 7. La SCIA dal punto di vista amministrativo comunale risulta essere ancora in corso; inoltre risulta che l'ufficio dall'analisi della richiesta non ha notificato alcuna incongruenza. Al momento non risulta che sia stata ancora presentata alcuna comunicazione di fine lavori. Comunque al completamento dei lavori si dovrà poi necessariamente seguire l'iter per l'acquisizione dell'agibilità.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima del CTU del 04.04.19 che deve essere consultata dall’offerente, ed alle quali si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Sincrona Mista

• Gestore: It Auction

• La vendita si terrà in modalità sincrona mista c/o il Tribunale di Lecce in Via Brenta, aula 22, piano seminterrato.

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 294.000,00
Prezzo base ridotto: € 220.500,00 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo base
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Viale delle Tabacchine - Cutrofiano (Lecce)


Lotto 2 - Fabbricato

Piena proprietà quota 1000/1000 di fabbricato industriale in Via Sogliano snc (Prov. n. 362 ex S.S. n. 476 Km 25). Il fabbricato è composto da: A) capannone industriale della sup. commerciale di 4.407,39 mq., che si sviluppa al p.t.; adiacente alla zona di ingresso anteriore vi è un ampio atrio di ingresso al pubblico (in buona parte coperto) dal quale si accede contestualmente ai diversi corpi di fabbrica della struttura. All'interno dei capannoni (dotati di relativi servizi igienici per il personale e per il pubblico) vi sono ampie aree dedite: alla vendita ed all'esposizione dei prodotti ortofrutticoli, alla lavorazione dei prodotti, alla movimentazione merci e stoccaggio merci nonché ampie celle frigorifere (con relativo spazio anticelle a 12°C) ed ampi e comodi passaggi di comunicazione; B) appartamento della sup. commerciale di 141,86 mq., posto al p.1° formato da: un vano soggiorno-pranzo, un piccolo ripostiglio, un disimpegno, un vano letto, 2 bagni ed una loggia esterna (comunicante direttamente con il vano soggiorno-pranzo); si accede da un vano scala con accesso diretto dalla sup. esterna di pertinenza dell'intera struttura e da un'ulteriore scala posizionata in prossimità dell'atrio di accesso al pubblico dalla quale si giunge ad un ballatoio esterno il quale serve anche come zona di ingresso al piccolo ufficio al p.1° di cui al corpo D. C) ufficio della sup. commerciale di 549,65 mq., collegato direttamente con i capannoni, ben rifinito e ben strutturato. Si sviluppa su 2 livelli di cui uno al p.t. ed uno al p.1°. Al p.t. vi è un'ampia sup. destinata prettamente agli uffici ed alla direzione, dotata di servizi igienici sia per il personale e sia per il pubblico; al p.1° vi è un'ampia zona open space con relativi servizi igienici. I 2 livelli sono collegati internamente sia da un vano scala e sia da un ascensore; agli stessi si accede sia dalla zona esterna (dall'area di pertinenza) e sia dall'atrio di accesso al pubblico. D) ufficio della sup. commerciale di 35 mq., ubicato al p.1° e non collegato con gli altri uffici; è formato da una piccola zona di ingresso dalla quale si accede ad un vano e ad un bagno. Esternamente allo stesso si accede dalla scala che si trova in prossimità dell'atrio di ingresso al pubblico la quale giunge su di un ballatoio e da questo è possibile accedere sia all'abitazione e sia al presente corpo; internamente non ancora completato. NCEU fgl. 8, p.lla 217 sub 6, p.ta 1, ctg. D/8, consistenza 0, rendita catastale € 22.842,00; NCT fgl. 8, p.lla 217, p.ta 1, ente urbano, sup. mq. 10.788, derivante da tipo mappale del 31.10.06 prot. n. LE0235631 in atti dal 31.10.6 (n. 235631.1/2006); l'immobile è locato con contratto di affitto tipo durata di 8 anni a partire dal 01.08.15, stipulato il 31.07.15, con scadenza il 31.07.23, registrato il 06.08.15 a Casarano ai nn. 6227. In data 01.08.18 la società conduttrice ha sublocato una porzione dell'immobile da essa occupato con contratto registrato in Maglie il 07.08.18 al n. 1147 mod. 3T. Inizio della sublocazione parziale dal 01.08.18 fino al 31.07.23 intendendosi tacitamente rinnovato per altri 5 anni in 5 anni qualora non venga data disdetta da una delle parti a mezzo lettera raccomandata spedita almeno dodici mesi prima della scadenza della sublocazione. Successivamente con contratto di sublocazione totale di immobile ad uso commerciale del 14.12.18 registrato a Maglie il 17.12.18 al n. 1787 mod. 3T la società conduttrice cedeva in locazione alla società sub-conduttrice l'intero fabbricato con inizio dal 01.01.19 e fino al 31.07.23. Conformità urbanistico edilizia: sono state rilevate le seguenti difformità: in alcuni ambienti rilevate modeste differenze di sup. le quali comunque rientrano nei limiti di tollerabilità del 2% ai sensi dell'art. 5 comma 2 lettera a) della Legge n. 106 del 12.07.11. Gli ambienti dell'abitazione al p.1° così come la zona ufficio (con accesso dalla scala ubicata in prossimità dell'atrio di accesso al pubblico) sono ancora allo stato rustico; inoltre dal titolo edilizio si evince che tra la zona disimpegno dell'abitazione ed il vano ufficio non doveva esserci alcuna comunicazione diretta: al momento vi è un varco porta il quale consente la comunicazione tra i 2 ambienti e pertanto il varco deve essere chiuso necessariamente poiché l'abitazione del custode (da normativa del piano P.I.P.) non può avere una sup. utile maggiore di mq. 110 (al momento solo l'abitazione sviluppa una s.u. di ca 102 mq.). Al p.t. dalla parte retrostante dei capannoni rilevate alcune coperture precarie le quali dovranno essere rimosse. La scala in ferro che dall'atrio coperto di ingresso al pubblico conduce alla zona open space al p.1° non è conforme alla sagoma indicata in planimetria. Le difformità sono regolarizzabili mediante: SCIA in sanatoria (in applicazione dell'art. 36 del D.P.R. 380/01) e SCIA per demolizione opere. P.E.: rilascio di permesso di costruire in variante alla C.E. n. 4578 del 25.06.03 n. 80/01 var. e successive varianti, per lavori di variante al P.d.F. per l'ampliamento di un capannone industriale destinato allo stoccaggio, lavorazione e vendita di prodotti ortofrutticoli, presentata il 10.01.06 con il n. 263 del prot. gener. del Comune di Cutrofiano, rilasciata il 24.05.06 con il n. 4850 di prot., agibilità del 22.06.09 con il n. 21 di prot. Si precisa che l'agibilità è anche collegata ad una D.I.A. presentata il 08.05.07 prot. 4516 pratica n. 45/07 varie. C.E. ai sensi dei DD.PP.RR. 447/98 e 440/2000 in variante allo strumento urbanistico generale vigente n. 80/01 e successive varianti, per lavori di ampliamento di un capannone industriale destinato allo stoccaggio, lavorazione e vendita di prodotti ortofrutticoli, presentata il 26.11.01, rilasciata il 25.06.03 con il n. 4578 di prot. Le opere da ampliare sono state realizzate in forza delle C.E. n. 2933 del 17.04.91 e n. 163/97 del 03.07.97. Progetto esaminato con parere favorevole da parte della conferenza dei servizi (con verbale del 27.06.02) e da parte della commissione consiliare urbanistica nella seduta del 24.09.02. Con delibera di C.C. n. 39 del 29.11.02 il Comune di Cutrofiano ha approvato l'intervento costruttivo progettato e la conseguente variante allo strumento urbanistico riportandosi alle conclusioni ed alle prescrizioni della conferenza dei servizi e della commissione consiliare urbanistica di cui sopra.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima del CTU del 04.04.19 che deve essere consultata dall’offerente, ed alle quali si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Sincrona Mista

• Gestore: It Auction

• La vendita si terrà in modalità sincrona mista c/o il Tribunale di Lecce in Via Brenta, aula 22, piano seminterrato.

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 1.264.000,00
Prezzo base ridotto: € 948.000,00 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 5.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo base
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Via Sogliano - Cutrofiano (Lecce)


Lotto 4 - Laboratorio artigianale

Piena proprietà quota 1000/1000 di laboratorio artigianale in Via Manzoni n. 59, della sup. commerciale di 314,50 mq. NCEU fgl. 4, p.lla 492 sub 7, p.ta 1, ctg. C/2, cl. 2, consistenza 280 mq., p.t., rendita catastale € 347,06. Conformità urbanistico edilizia: sono state rilevate le seguenti difformità: l'immobile è privo dell'autorizzazione comunale a svolgere nel proprio interno un’attività artigianale; all'interno dell'immobile in prossimità della zona ingresso vi è un piccolo vano abusivo e realizzato in cartongesso. Le difformità sono regolarizzabili mediante: presentazione di una SCIA in sanatoria per cambio di destinazione d'uso. P.E.: relativamente all'immobile in oggetto c/o il Comune di Sogliano Cavour non risultano P.E. (l'immobile è di vecchia origine).

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima del CTU del 04.04.19 che deve essere consultata dall’offerente, ed alle quali si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Sincrona Mista

• Gestore: It Auction

• La vendita si terrà in modalità sincrona mista c/o il Tribunale di Lecce in Via Brenta, aula 22, piano seminterrato.

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 54.000,00
Prezzo base ridotto: € 40.500,00
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo base
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Via Manzoni n. 59 - Sogliano Cavour (Lecce)