Tribunale di Lecce

R.G.E. 564/16

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 31/01/2019
Orario vendita S.I.: 09.46


Professionista delegato:
Caterina Maggio
Tel. 0836/329931
Cell. 339 8205456

Email: studiocatmaggio@msn.com


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Locale commerciale

A) Piena proprietà per la quota di 1/1 di locale commerciale-bar in Via XX Settembre ang. Via G. Garzya. L’ingresso principale al locale avviene da via Garzya, la sala è di mq. 49 di altezza tot. pari a 5,40 m. con volte a stella, data l’altezza è presente un soppalco di altezza pari a 2,70 m. che divide verticalmente in 2 l'intero ambiente, accessibile da scala a chiocciola in ferro posta in prossimità dell'ingresso del negozio. Tutti gli accessi sono prospicienti le vie su nominate e determinati da infissi in alluminio e saracinesche antinfrazione. Sono presenti 2 ripostigli ricavati da un sottoscala. La scala con accesso esterno dal prospetto su via XX Settembre da accesso ad un piano sovrastante. Attualmente attraverso un corridoio è permesso il collegamento con l’immobile B anch’esso pignorato posto al p.t. sviluppa una sup. lorda compl., esclusi gli accessori, di ca 49 mq. NCEU fgl. 25, p.lla 623 sub 1, ctg. C/1, cl. 1, sup. catastale 49 mq., posto al p.t., rendita € 402,37. Note: unità immobiliare soppressa. L’identificativo dell’immobile pignorato non corrisponde ai dati depositati attualmente in catasto. Nel 2012 è avvenuta una fusione al fabbricato attiguo (fgl. 25 p.lla 623 sub 2 oggetto anch'esso di perizia), non regolamentata da alcun atto ufficiale se non con nuovo accatastamento, per il quale l'immobile descritto è riportato al fgl. 25, p.lla 623 sub 3, ctg. C/1, cl. 3, consistenza 90 mq., sup. catastale tot. 103 mq., rendita € 1.008,64. A1) Ammezzato di h. 2,70 m. che copre ca l’80% della sup. del locale commerciale. B) Piena proprietà per la quota di 1/1 di locale commerciale-bar in Via XX Settembre. Composto da 2 ambienti principali voltati ed un 3° a copertura piana, sito in una zona centrale in prossimità della sede municipale al p.t. prospiciente via XX Settembre. Detto immobile attualmente è adibito a sala del tipo "giochi", da un disimpegno si accede ad un bagno con annesso antibagno di altezza pari a 2,10 m. ed un ripostiglio delimitato da una parete amovibile che divide questo con l’ambiente a copertura piana di altezza pari a 2,85 m. Il locale è di mq. 45 ca. Tutti gli accessi sono prospicienti la via su nominata e determinati da infissi in alluminio e saracinesche antinfrazione. Le pareti delle sale sono rivestite con lineolium sino a 1,60 m. ca e con piastrelle monocottura le pareti dei servizi igienici. La pavimentazione presenta diversi rivestimenti. I tramezzi che dividono i servizi igienici ed il ripostiglio con il resto degli ambienti sono amovibili in materiali diversi quali alluminio-legno-plastica. Attualmente attraverso un corridoio è permesso il collegamento con l’immobile A anch’esso pignorato. E’ presente un p.1° che copre tutta la sup. solare dell’immobile. Posto al p.t. sviluppa una sup. lorda compl. di ca 45 mq. NCEU fgl. 25, p.lla 623 sub 2, ctg. A/4, cl. 3, composto da vani 2, posto al p.t., rendita € 60,94. Note: unità immobiliare soppressa. L’identificativo dell’immobile pignorato non corrisponde ai dati depositati attualmente in catasto. Nel 2012 è avvenuta una fusione al fabbricato attiguo (fgl. 25 p.lla 623 sub 1 oggetto anch'esso di perizia), non regolamentata da alcun atto ufficiale se non con nuovo accatastamento, per il quale l'immobile descritto è riportato al fgl. 25, p.lla 623 sub 3, ctg. C/1, cl. 3, consistenza 90 mq., sup. catastale tot. 103 mq., rendita € 1.008,64. Stato di possesso: libero. P.E.: non sono presenti P.E. riguardanti gli immobili oggetto dei pignoramenti. Sono state riscontrate difformità derivanti da ampliamento, diversa distribuzione degli spazi interni, fusione e cambio di destinazione d’uso non leggittimata da alcuna P.E. Le variazioni che hanno portato ad un organismo in parte diverso da quello originario e sono riportate esclusivamente all’Ufficio del Territorio di Lecce. Conformità urbanistico-edilizia: sono state riscontrate le seguenti difformità: regolarizzabili mediante C.E. L’immobile dopo il sopralluogo effettuato in data 25.01.17 risulta difforme rispetto alle p.lle pignorate. L’immobile allo stato di fatto risulta illegittimo perché ha subito degli aumenti di cubatura e di sup. (ammezzato e ortale divenuto sala) non rispondente ad alcuna P.E. Perché esso sia dichiarato conforme in ogni sua parte, si dovrebbe riportare tutto allo stato di costruzione. Le modifiche interne e il cambio di destinazione d’uso, possono essere regolarizzate con permesso edilizio. Conformità catastale: la planimetria corrispondente alla nuova p.lla formatasi nel 2012 corrisponde allo stato di fatto attuale. Successivamente la regolarizzazione degli immobili sarà necessaria una Pratica DOCFA.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’Arch. Junior Chiara Salamina del 02.03.17, che deve essere consultata dall’offerente, ed alle quali si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. Eventuali difformità catastali e urbanistiche sono dettagliatamente indicate in perizia.

Offerta con bonifico tramite pec. Clicca qui per i dettagli.

Prezzo base: € 21.882,00
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 1.500,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 2.200,00
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Via XX Settembre - Lizzanello (Lecce)