Tribunale di Lecce

R.G.E. 934/11

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 10/04/2019
Orario vendita S.I.: 11.00


Professionista delegato:
Antonella Longo
Tel. -
Cell. 340/5082579

Email: antonella.longo@yahoo.it


Allegati:


Lotti

Lotto Unico - Opificio

Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di opificio (Provinciale Specchia-Alessano). Composto da edificio industriale i cui locali posti nella zona retrostante sono adibiti alla lavorazione e fabbricazione di prodotti della macellazione, nel mentre i locali ubicati nella zona antistante sono adibiti ad uffici e servizi per il personale oltre ad un locale tecnico staccato dal corpo di fabbrica principale. Il tutto edificato su di un lotto di terreno esteso mq. 10.745 avente attuale destinazione urbanistica: il terreno originariamente aveva destinazione agricola, successivamente ha subito un cambio di destinazione urbanistica in “area per insediamenti produttivi” ai sensi della Legge Regionale n. 3/1998 e n. 8/1999. L’opificio posto al p.t. sviluppa una sup. lorda compl., esclusi gli accessori, di ca mq 1155. Per la valutazione dettagliata dei beni immobili, si rimanda all’analitica descrizione effettuata nella perizia a firma dell’Ing. Antonio Mele. Identificazione Catastale attuale: unità urbana riportata nel N.C.E.U. fgl 22,  p.lla 364, ctg D/1, rendita € 6844,00; terreno riportato nel N.C.T. alla partita 1 in ditta ad aerea di enti urbani e promiscui fgl 22, p.lla 364 ha 1.07.45. Stato di Possesso: occupato in forza di contratto di affitto stipulato in data 01.10.11 (antecedente al pignoramento) con scadenza 01.10.20 reg. il 20.10.11 (vedasi perizia a firma dell’Ing. Antonio Mele). Pratiche edilizie: P.E. n. C.E. n.33 bis per lavori di costruzione di un edificio industriale per la lavorazione e fabbricazione di prodotti per la macellazione. Concessione edilizia rilasciata in data 11.05.99. Vi sono difformità urbanistico edilizie catastali:il locale tecnico, staccato dal corpo di fabbrica principale, è stato realizzato in difformità della concessione edilizia; detta difformità è regolarizzabile mediante permesso di costruire in sanatoria. Planimetria difforme a quella catastale in quanto non riportato il locale tecnico. In ogni caso, per più approfondito esame, si rinvia alla relazione di stima a firma dell’Ing. Antonio Mele, che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni. con l’avvertimento che l’aggiudicatario potrà, qualora ne sussistano i presupposti, presentare domanda di permesso in sanatoria entro centoventi giorni dalla notifica del decreto emesso dalla autorità giudiziaria.

Agli effetti del D.M. 22/01/2008 n. 37 e del D. Lgs. 192/2005, l’aggiudicatario, dichiarandosi edotto sui contenuti dell’ordinanza di vendita e sulle descrizioni indicate nell’elaborato peritale in ordine agli impianti, dispenserà esplicitamente la procedura esecutiva dal produrre sia la certificazione relativa alla conformità degli stessi alle norme sulla sicurezza che la certificazione/attestato di qualificazione energetica, manifestando di voler assumere direttamente tali incombenze.

Prezzo base: € 276.778,98 oltre Iva se dovuta
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 3.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 27.678,00
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: Provinciale Specchia-Alessano - Specchia (Lecce)