Tribunale di Lecce

R.G.E. 319/13 + 156/14

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 15/12/2020
Orario vendita S.I.: 11.00


Professionista delegato:
Giuseppe Positano
Tel. 0832/240675
Cell. 349/6434836

Email: giuseppepositano@genie.it


Allegati:


Lotti

Lotto Unico - Abitazione

Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di  albergo-ristorante, sito alla S.P. 350 Racale-Ugento,  e piena proprietà per la quota di 1/12 di albergo-ristorante, sito alla S.P. 350, Racale-Ugento. Trattasi di struttura ricettiva costituita da un complesso di beni realizzati per l'esercizio dell'attività alberghiera e di ristorazione. Si compone di 2 corpi di fabbricati adiacenti e realizzati in epoche diverse. Il primo settore si sviluppa su 3 piani ed è destinato ad attrezzatura alberghiera. Il p.t. si compone di: cucina, una grande sala ristorante con settore palcoscenico, sevizi e spogliatoi, halle, 6 vani costituiti da cucina, bagno, 4 camere da letto e corridoio. Il p.1° si compone di: 12 camere da letto dotate ciascuna di servizio igienico e terrazzi. Il p.2° si compone di 12 camere, con servizi igienici e balconcini. I vari piani sono collegati da una scala interna ed una esterna di sicurezza. Il settore, realizzato in epoca successiva, è destinato a sala congressi. Posto su 2 livelli, il p.t. si compone di: reception, servizi igienici, bar, depositi, sala convegni suddivisa in 2 aree con possibilità di collegamento. Al p.1° sono posti gli uffici e la lavanderia. Sulla sup. esterna insistono piccoli fabbricati ad uso deposito, una centrale termica, aiuole alberate, spazi verdi, viali, parcheggi, 2 campi da tennis e piscina. Il resto del terreno è condotto in piccola parte ad oliveto. Lo spazio esterno è di ca 44.155 mq., di cui 11.650 mq. rientrano integralmente nel pignoramento per la quota di 1000/1000, mentre 32.485 mq. rientrano nel pignoramento per la quota indivisa di 1/12. L’intero lotto, posto al p.t., 1° e 2°, sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 3.000,00 e ca mq. 44.200,00 di terreno parzialmente attrezzato. NCEU fgl. 10, p.lla 79, cat. D/2, T-1-2, r. € 23.539,07. NCT fgl. 10, p.lla 80, cl. 4, seminativo, mq. 1.290, r.a. € 3,33, - r.d. € 2,66; fgl. 10, p.lla 150, qualità fabbricato urbano da accertare, sup. catastale 2000. Note: L'Agenzia del Territorio ha accertato la presenza di un fabbricato (l'ampliamento dell'hotel che non è stato accatastato) al quale ha attribuito la p.lla 516 sub 1 e 2 cl D/2 e rendita compl. di € 5.500,00; fgl. 10, p.lla 318, cl. 3, uliveto, mq 384, r.a. € 0,89, r.d. € 0,79; fgl. 10, p.lla 319, uliveto, cl. 3, mq. 6.323, r.a. € 14,60, r.d. € 13,06; fgl. 10, p.lla 62, uliveto, cl. 3, mq. 28.126, r.a. € 65,37, r.d. € 58,10; fgl. 10, p.lla 151, seminativo, cl. 3, mq. 2.240, r.a. € 6,36, r.d. € 7,52; fgl. 10, p.lla 213, seminativo, cl. 3, mq. 1.423, r.a. € 4,04, r.d. 4,78; fgl. 10, p.lla 214, seminativo, cl. 3, mq. 696, r.a. € 1,98, r.d. € 2,34. Vi sono difformità urbanistico-edilizie e catastale regolarizzabili. Si rende, altresì, necessaria una integrazione della denuncia di successione. P.E.: n. 75 del 04.10.85 e successive varianti per lavori di modifiche interne, costruzione di una centrale termica, di una scala di sicurezza e sistemazioni esterne presso il complesso alberghiero esistente, presentata in data 26.01.83 n. prot. 1777 rilasciata in data 04.10.85 n. prot. 28; P.E. n. 65 del 07.07.89 per lavori di variante al progetto di sistemazione esterna e completamento del 1° e 2p°. presso il complesso bar ristorante autorizzato con C.E. n. 75 del 04.10.85; C.E. presentata in data 31.03.89 n. prot. 1957 rilasciata in data 07.07.89 n. prot. 55. L'agibilità è stata rilasciata in data 06.02.90 n. prot. 4509; P.E. n. 10/1996 per lavori di completamento di strutture ricettive presso la struttura alberghiera esistente; C.E. presentata in data 30.01.96 n. prot. 850 rilasciata in data 26.05.98 n. prot. 25; P.E. n. 26 del 23.05.02 per lavori di completamento attrezzatura ricettiva; C.E. presentata in data 18.05.00 n. prot. 4338, rilasciata in data 23.05.02 n. prot. 35/2000. Destinazione urbanistica: nel P.R. vigente in forza di delibera della G.R. n. 1203 del 24.08.05, l’immobile è identificato in Zona B6 (alberghiera) e in parte in Zona E4 (aree verdi di salvaguardia).

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’esperto Arch. Annalisa Longobardi, del 06.08.2014, depositata in Cancelleria il 01.09.2014 che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.