Tribunale di Lecce

R.G.E. 103/16

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 07/02/2019
Orario vendita S.I.: 11.20


Giudice:
Sergio Memmo

Ausiliario:
Girolamo Tortorelli
Tel. 0832/303878
Cell. 339/4580916

Email: tortorelli.girolamo@ordavvle.legalmail.it


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Garage

Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di locale garage in Via Molise n. 52, posto al p.t., sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 77. L'edificio è stato costruito nel 1968. L'unità immobiliare è identificata con il n. 52 di interno, ha un'altezza interna di ca 3,35 m. NCEU fgl. 84, p.lla 219 sub 8, ctg. C/6, cl. 3, sup. catastale 77, posto al p.t., rendita € 226,67. Conformità urbanistico edilizia: sono state riscontrate le seguenti difformità: presenza di diversa distribuzione degli spazi interni. Per la precisione è stato riscontrato un piccolo vano ripostiglio di forma rettangolare della dimensione di m. 2,15 x 2,30 con un h utile interna di m. 1,80 e di sovrastante piano ammezzato delle stesse dimensioni e con h utile interna di m. 1,35, nonchè di un piccolo bagno di forma rettangolare delle dimensioni di m. 1,55 x 1,00 con h utile pari a m. 1,95. Regolarizzabile mediante SCIA per accertamento di conformità. Conformità catastale: nessuna difformità. P.E.: N.O. per esecuzione lavori edili per lavori di fabbricato ad uso abitazione. N.O. per opere edilizie rilasciata in data 30.08.68 n. prot. 1119.

L’offerta non inferiore di oltre 1/4 del prezzo base sarà considerata efficace ai sensi dell’art. 571 cpc. I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’Ing. Vincenzo Giannì, del 06.09.16 che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

Offerta con bonifico tramite pec. Clicca qui per i dettagli.

Prezzo base: € 17.680,00
Prezzo base ridotto: € 13.260,00 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 1.768,00
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: Via Molise n. 52 - Galatina (Lecce)


Lotto 2 - Compendìo immobiliare

A) Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di terreno agricolo alla fraz. Scisciola. Sup. compl. di ca mq. 3747. NCT fgl. 24, p.lla 427, qualità seminativo, cl. 3, sup. catastale 3747, R.A. € 9.68, R.D. € 13.55. Il terreno ha una forma irregolare, una orografia pianeggiante. La tessitura è costituita prevalentemente da pesante. Le colture in atto sono arboree: pini e palme. Destinazione urbanistica: nel piano di fabbricazione vigente l'immobile è identificato nella zona E1-agricola. B) Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di laboratorio artigianale alla fraz. Scisciola. Composto da locale lavorazione di forma rettangolare e da vano ufficio con piccolo wc, ubicati al piano seminterrato, sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 310. NCEU fgl. 24, p.lla 296 sub 1, ctg. C/3, cl. 2, sup. catastale 302, posto al p.S1, rendita € 488,05. L'unità immobiliare è identificata con il numero snc di interno, ha un'altezza interna di ca 4 m. Destinazione urbanistica: nel piano di fabbricazione vigente l'immobile è identificato nella zona E1-agricola. C) Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di locale esposizione alla fraz. Scisciola. Composto da 5 vani, più accessori, oltre tettoia esterna. L'unità immobiliare è utilizzata ad uso residenziale, mentre risulta assentita solo per 3 vani, come locale esposizione; è stata presentata una domanda di C.E. in sanatoria, per cui è stata richiesta dall'ufficio comunale della documentazione integrativa, tra cui i relativi versamenti riguardanti l'oblazione e l'anticipazione degli oneri concessori, mai presentata, per legittimare il cambio di destinazione da locale esposizione a casa di civile abitazione e un ampliamento di un vano letto e di un portico pertinenziale. Dal momento che, come già detto, non è mai stata prodotta nè presentata la documentazione integrativa richiesta, lo stato legittimativo dell'immobile risulta fermo alla C.E. n. 586 del 12.03.97. Oltre alle superfici riportate nella domanda di condono edilizio sopracitata, è stata rilevata un'ulteriore sup. residenziale pari a ca mq. 35 ed una sup. non residenziale coperta da tettoia pari a mq. 140 da cui andrebbe scomputata quella inserita nella domanda stessa di condono e pari a mq. 19,66. Posto al piano rialzato sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 334. NCEU fgl. 24, p.lla 296 sub 2, ctg. A/7, cl. 1, sup. catastale 178, composto da vani 7, posto al p.t., rendita € 361,52. Note: si precisa che tale unità immobiliare è censita nel NCEU come abitazione, mentre la stessa risulta assentita come locale esposizione come ampiamente descritto nella sezione conformità urbanistica. Conformità urbanistico edilizia: sono state riscontrate le seguenti difformità: l'intero lotto è composto da un terreno di ca mq. 3747, un immobile composto da locale ad uso laboratorio artigianale ubicato al piano seminterrato ed un'unità immobiliare al piano rialzato attualmente adibita a casa di civile abitazione. Si precisa che per quest'ultima unità immobiliare è stata presentata una domanda di C.E. in sanatoria, per cui è stata richiesta dall'ufficio comunale della documentazione integrativa, tra cui i relativi versamenti riguardanti l'oblazione e l'anticipazione degli oneri concessori, mai presentata, per legittimare il cambio di destinazione da locale esposizione a casa di civile abitazione e un ampliamento di un vano letto e di un portico pertinenziale. Dal momento che, come già detto, non è mai stata prodotta nè presentata la documentazione integrativa richiesta, lo stato legittimativo dell'immobile risulta fermo alla C.E. n. 586 del 12.03.97. Oltre alle superfici riportate nella domanda di condono edilizio sopracitata, è stata rilevata un'ulteriore sup. residenziale pari a ca mq. 35 ed una sup. non residenziale coperta da tettoia pari a mq. 140 da cui andrebbe scomputata quella inserita nella domanda stessa di condono e pari a mq. 19,66. Regolarizzabili mediante chiusura pratica condono edilizio (Legge 326 del 24.11.03) già aperta. La parte già denunciata con domanda di condono edilizio presentata in data 10.12.04 prot. n. 10785, ovvero mq. 31,76 di "Tipologia di abuso 1" e mq. 73,85 di "Tipologia di abuso 3" può essere sanata producendo la documentazione integrativa richiesta dall'ufficio tecnico del comune di Soleto, tra cui i versamenti a titolo di oblazione e di oneri concessori pari rispettivamente a € 5.324,90 e a € 2809,23, a cui vanno aggiunte le eventuali sanzioni per tardivo pagamento e gli interessi da calcolare al momento dell'esecuzione del versamento. Si precisa che sono da verificare inoltre gli avvenuti versamenti delle relative prime rate (pari ad € 2.282,10 di oblazione e di € 1.203,95 di oneri concessori) oltre al contributo di cui alla Legge regionale 23.12.03 n. 28 pari ad € 760,70. Quanto alla restante parte rilevata e non sanabile mediante C.E. in sanatoria sarà necessario provvedere alla demolizione ed al ripristino dello stato assentito, i cui lavori possono essere quantificati in € 5.500,00. Conformità catastale: nessuna difformità. P.E.: C.E. in sanatoria per lavori di locali ad uso artigianale. C.E. in sanatoria (art. 13 L28.2.85 n. 47) rilasciata in data 03.05.96 n. prot. 1412. Concessione di costruzione per lavori di sostituzione del solaio di copertura e completamento delle opere di rifinitura del p.t. dell'immobile. C.E. rilasciata in data 12.03.97 n. prot. 6867. C.E. in sanatoria per lavori di cambio di destinazione d'uso da locale esposizione a civile abitazione e ampliamento di un vano letto e di un portico pertinenziale. Condono edilizio tratto dal decreto DL 269/2003, presentata in data 10.12.04 n. prot. 10785 la pratica non è ancora stata rilasciata.

L’offerta non inferiore di oltre 1/4 del prezzo base sarà considerata efficace ai sensi dell’art. 571 cpc. I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’Ing. Vincenzo Giannì, del 06.09.16 che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

Offerta con bonifico tramite pec. Clicca qui per i dettagli.

Prezzo base: € 94.000,00
Prezzo base ridotto: € 70.500,00 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 9.400,00
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: Frazione Scisciola - Soleto (Lecce)