Tribunale di Lecce

R.G.E. 189/18 - Vendita Telematica Sincrona Mista

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 21/04/2020
Orario vendita S.I.: 14.00


Professionista delegato:
Barbara Orlando
Tel. 0832/307530
Cell. 329/5831004

Email: borlando@sclet.com


Allegati:


Lotti

Lotto Unico - Opificio

Corpo 1: piena proprietà quota 1000/1000 di opificio. NCEU fgl. 6, p.lla 69 sub 1, ctg. D/1, rendita € 10.646,47 derivante da variazione prot. n. 96701. Il corpo è posto al p.t., è identificato al numero sn. L'altezza utile interna è di 6,75 m. max. L'intero fabbricato è stato edificato nell’ante ventennio. Il numero di piani complessivi è 1 di cui 1 fuori terra. Trattasi di un opificio composto da 3 corpi di fabbrica oltre ad uno scoperto di pertinenza della sup. di mq. 6.489. Il 1° corpo è costituito da un capannone industriale attualmente destinato a deposito ma urbanisticamente destinato ad impianto produttivo per la trasformazione e commercializzazione del tabacco con atto notarile di vincolo. L'opificio è costituito da un prefabbricato con 6 campate distribuite su 3 file di pilastri, copertura a doppia falda con capriate parzialmente sovrastate da tegole in cemento amianto, e tamponatura con pannelli in cls., con sup. lorda pari a mq. 2.350; il 2° corpo è costituito da un blocco uffici composto da 2 disimpegni, 3 vani uffici, un archivio, una sala riunioni, ed un gruppo servizi con 2 spogliatoi, 5 wc e 2 box doccia non funzionali in quanto privi di impianti, con tamponature in muratura e copertura con solaio latero cementizio; con sup. lorda pari a mq. 227; il 3° corpo è costituito da un garage esterno con tamponamento in muratura e copertura in solaio latero cementizio, con sup. lorda pari a mq. 42. L'intero immobile risulta essere in mediocre stato di manutenzione, privo di impianti idrico e fognante, con rifiniture ed infissi obsoleti. In merito ai titoli edilizi dell'immobile, a seguito di istanza trasmessa in data 04.08.18 c/o l'ufficio tecnico del Comune di Melpignano, lo stesso non ha rilasciato allo scrivente copia della relativa P.E. e degli allegati elaborati grafici, bensì una attestazione a cura del responsabile del servizio edilizia ed urbanistica, in merito al fatto che l'immobile di che trattasi è stato realizzato con concessione di costruzione n. 26 del 14.05.94 e che la consistenza dello stesso corrisponde alle planimetrie allegate alla DIA prot. n. 2282 del 27.04.10 (prodotta a corredo dell'impianto fotovoltaico corpo 2), dichiarando che tale progetto è conforme in riferimento a sup. e volumi autorizzati con la citata concessione di costruzione n. 26/1994. Come meglio specificato nell'ambito delle difformità, si segnala aver riscontrato una diversa collocazione delle porte interne e alcuni ridimensionamenti degli spazi nella zona servizi, oltre all'apertura di una finestra nel garage esterno. Non esiste dichiarazione di agibilità edilizia in merito all'immobile. In fase di sopralluogo si è rilevato la presenza di elettrodotto con 3 pali portanti cavi elettrici situati n. 1 in scoperto di pertinenza dell'opificio (corpo 1) e n. 2 ricadenti sul confinante terreno (corpo 3). Si precisa che su detto corpo è pendente un contratto di comodato d’uso gratuito stipulato in data 06.03.17 e registrato il 23.03.17 con decorrenza dal 06.03.17 al 05.03.23. Corpo 2: piena proprietà quota 1000/1000 di opificio. Si precisa che trattasi di impianto fotovoltaico ubicato sul lastricato solare del corpo 1. NCEU fgl. 6, p.lla 69 sub 2, ctg. D/1, rendita € 5.148, derivante da unità afferenti edificate in sopraelevazione prot. n. 100378 del 09.05.16. Il corpo è posto al p.1° (impianto fotovoltaico). Il bene in oggetto consiste in un impianto fotovoltaico con potenza di ca 198 kWp, regolarmente connesso alla rete elettrica nazionale di Enel Distribuzione ed ubicato sulla copertura dell'opificio (Corpo 1). Trattasi nello specifico di un impianto fotovoltaico da c.a. 198 kWp del tipo parzialmente integrato su edificio, entrato in servizio in data 30.11.11 ed attualmente in funzione. Si precisa che su detto corpo è pendente un contratto di comodato stipulato in data 31.10.14 e registrato il 03.11.14 per la durata di anni 9. Corpo 3: piena proprietà quota 1000/1000 di terreno. NCT fgl. 6, p.lla 68, ctg. seminativo, cl. 2, sup. catastale are 47 ca 55, R.A. € 13,51 R.D. € 19.65, derivante da impianto meccanografico del 20.11.75, coerenze e confini fgl. 6, p.lla 51, p.lla 66, p.lla 157, p.lla 70, e p.lla 69; trattasi di un terreno agricolo ricadente in zona E1 agricola produttiva normale, incolto, intercluso e sviluppa una sup. catastale di mq. 4.755, confinante con la p.lla 69 (oggetto di vendita rif. corpo 1), con sagoma in pianta rettangolare, conformazione pianeggiante, dotato di recinzione composta in parte in muro a secco e parte con muro in mattoni di laterizio con sovrastante ringhiera in paletti e rete, tranne che sul fronte confinante con la p.lla 69 oggetto di vendita. Nel PUTT così come adeguato in seguito all'approvazione del PUG adottato ricade in ambito esteso B. Nel PPTR vigente e allegato al PUG adottato: non sono individuati né come bene paesaggistico ai sensi art. 134 del DLgs 42/2004, né come ulteriori contesti paesaggistici ai sensi dell'art. 143 comma 1 lettera E del D. Lgs 42/2004. Per quanto non specificato si rimando a quanto contenuto nel vigente PUG e alle norme dettate da leggi statali e regionali in materia di edilizia e urbanistica. In fase di sopralluogo si rileva la presenza di elettrodotto con 3 pali portanti cavi elettrici situati n. 1 nello scoperto di pertinenza dell'opificio (corpo 1) e n. 2 ricadenti sul confinante terreno oggetto di stima. Tale terreno è asservito alla costruzione dell'intero opificio (corpo 1) come riportato nella perizia e allegati alla stessa. Si precisa che su detto corpo era pendente un contratto di locazione commerciale stipulato in data 26.02.13 e registrato il 26.03.13 con durata di anni 6.

Gli immobili sono meglio descritti nella relazione di stima redatta dal Geom. Pietro Caretto e depositata in data 27.11.18 che deve essere consultata dall’offerente, ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Sincrona Mista

• Gestore: It Auction

• La vendita si terrà in modalità sincrona mista c/o il Tribunale di Lecce in Via Brenta, aula 22, piano seminterrato.

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 465.422,50 (trattamento IVA come per legge)
Prezzo base ridotto: € 349.067,00(offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: - - Melpignano (Lecce)