Tribunale di Lecce

R.G.E. 303/19 - Vendita Telematica Asincrona

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 01/10/2021
Orario vendita S.I.: 15.00


Professionista delegato:
Andrea Pezzuto
Tel. 0832/1815193
Cell. 348/3331922

Email: pezzuto.andreafrancesco@ordavvle.legalmail.it


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Abitazione

Piena proprietà quota 1000/1000 di civile abitazione di tipo a schiera, con giardino retrostante e deposito posto al piano di copertura, in Via Milite Ignoto n. 49. NCEU fgl. 8, p.lla 1100 sub 3, ctg. A/4, cl. 2, vani 4, sup. catastale mq. 100, p.t., rendita catastale € 109,49. In origine, il fabbricato era costituito da 2 vani; con successivo ampliamento è stato addossato al corpo originario altro corpo strutturalmente distinto, realizzato in muratura portante e solaio in latero-cemento, per una porzione di 2 vani. L’abitazione ha accesso diretto tramite un portoncino posto al civ. 49 della Via Milite Ignoto e sviluppa una sup. commerciale di mq. 96,50, oltre accessori. All’interno dell’immobile è presente un corridoio posto sul lato sinistro, dove insiste una scala in struttura metallica, con gradini in legno, di collegamento con il piano ammezzato (copre tutta la sup. della stanza originaria), quest’ultimo realizzato mediante posizionamento di travi metalliche sormontate da un paiolato in legno; proseguendo si incontrano una serie di vani in sequenza: il 1° (ingresso) e il 2° (camera da letto) caratterizzati da una copertura a volta tradizionale leccese, il 3° (disimpegno) da una copertura piana, mentre il 4° ed ultimo vano (cucina e bagno) è caratterizzato da una doppia altezza interna, in parte come prosecuzione del solaio della terza stanza e per la restante parte come altezza interna. Dall’ultimo vano si accede all’unico bagno presente nell’immobile e, per il tramite di una porta-finestra, alla porzione retrostante del fabbricato che porta ad una piccola veranda (di ca mq. 6,50), con affaccio sul giardino (scoperto di pertinenza di ca mq. 21), in parte pavimentato. Qui sono presenti delle scale, addossate al muro di confine nord, di collegamento con il piano coperture, ove trovasi un piccolo vano deposito (di ca mq. 12). L’abitazione è dotata di impianti elettrico ed idrico-fognante, conformi alle vigenti normative in materia di sicurezza. Nel vigente Piano Urbanistico Generale, l’immobile ricade in zona B1 (A.T.U.). Conformità edilizia: l’immobile, privo di progetto, risulta viziato dalla presenza di un soppalco realizzato nel 1° vano, cui si accede dall’ingresso dell’abitazione. Lo stesso non rispetta le norme edilizie, in quanto non conforme per sup. sviluppata in rapporto al vano e per altezze relative al soffitto ed al pavimento. Al di sotto del soppalco è stata ricavata una stanza mediante tramezzatura, priva di finestrature, che non rispetta i rapporti aero-illuminanti minimi necessari per l’abitabilità. Il 2° vano presenta una tramezzatura, non a tutta altezza, per separare una sup. destinata a camera da letto, che può essere regolarizzata mediante SCIA sostitutiva del permesso di costruire, oppure rimossa. Il 4° ed ultimo vano è privo di progetto e non risulta negli accatastamenti (se non nell’ultima variazione del 2010); di fatto, è del tutto illegittimo. Anche il vano wc (presente nel 4° vano) è difforme, in quanto ampliato rispetto all’ultimo accatastamento. Le sopra descritte difformità sono regolarizzabili, mediante permesso di costruire in sanatoria o, in alternativa, mediante demolizione. Conformità catastale: il fabbricato presenta le seguenti difformità: non sono riportate le tramezzature presenti nel vano 1 e 2; non sono riportate le 2 aperture presenti nel vano 3 che collegano al vano 4, ove è stato rimosso il tramezzo che stacca il vano ripostiglio; il bagno risulta ampliato rispetto alla planimetria catastale, relativamente alla porzione che sporge sulla veranda coperta; non è riportato nella planimetria catastale il vano posto al piano coperture. Dette difformità sono regolarizzabili mediante pratica DOCFA, successiva alla demolizione delle superfetazioni o all’eventuale accertamento di conformità. Conformità urbanistica: il fabbricato risulta privo di progetto, in quanto la sua realizzazione risale a prima del 1967. In particolare, c/o l’ufficio tecnico del Comune di Caprarica, non risultano atti legittimanti lo stato attuale dell’immobile, non avendo alcun valore probatorio gli accatastamenti che si sono succeduti. Ai fini del giudizio di conformità, si suppone che la porzione di fabbricato oltre il 3° vano, ivi compresa la sopraelevazione costituita dal vano deposito, è da considerarsi abusiva. Le difformità sono regolarizzabili mediante permesso di costruire in sanatoria o demolizione. In caso di demolizione, andranno ripristinate le consistenze originarie, eliminando il 4° vano, con servizio igienico e deposito posto al piano coperture. In caso di accertamento di conformità, si dovranno desumere le sup. sanabili, secondo il nuovo Piano Urbanistico Generale che individua l’immobile all’interno delle aree B1. Disponibilità dell’immobile: libero.

Il predetto bene è meglio descritto nella relazione di stima dell’ing. Luigi Antonazzo, depositata in data 24.02.21 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio, anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sul bene.

• Asta Telematica Asincrona

• Gestore: Zucchetti

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito: http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 39.427,25
Prezzo base ridotto: € 29.570,44 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Via Milite Ignoto n. 49 - Caprarica di Lecce (Lecce)