Tribunale di Lecce

R.G.E. 390/15 + 639/17

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 30/10/2020
Orario vendita S.I.: 10.00


Professionista delegato:
Giuseppe Tamborrino
Tel. 0832/309514
Cell. -

Email: giustam@tin.it


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Opificio

Opificio avicolo, costituito da 3 capannoni, un laboratorio artigianale e unità abitativa in Zona PIP S.P. 362. 1) Capannoni ad uso avicolo: A) Piena proprietà quota 1000/1000 di opificio avicolo a p.t. collocato nell’ambito dell’agglomerato industriale di Galatina, alla S.P. 362, snc. Composto da: p.t.: 3 distinti capannoni ad uso avicolo per l’allevamento di ovaiole, di forma rettangolare, composti ognuno da 2 locali, posti anteriormente e in uso come zona servizi, collocati ai lati del corridoio-ingresso all’unico grande ambiente di produzione; dei 3 capannoni solo uno risulta attualmente in fase di lavorazione, completo di macchinari totalmente automatizzati per l’allevamento, la conseguente selezione delle uova e l’allontanamento delle deiezioni raccolte, lateralmente comunicante con il locale di lavorazione e gestione del prodotto finito. Gli altri 2 capannoni non sono in lavorazione, uno risulta totalmente privo di macchinari e in condizioni scarse; 1 serbatoio pensile (torrino) di acqua in c.a. a pianta rettangolare, in posizione laterale, di sup. di ca 19 in altezza 3 e volume di ca 30 mc., collocato su pilastri quadrati in c.a. di altezza di ca 8 m e vano tecnico alla base. I 3 capannoni e il serbatoio pensile fanno parte integrante di un opificio formato da locale lavorazione uova, locale uffici e servizi del personale, posti a p.t., abitazione del custode, collocata superiormente a p.1°, 3 silos metallici per la preparazione del mangime, ampio scoperto in parte asfaltato anteriormente e in parte sistemato a giardino con la presenza di 10 alberi ornamentali adulti, delimitato da muretto con sormonto di ringhiera metallica, fronte strada, completo di 2 cancelli metallici ad anta scorrevole d’accesso e di una zona coperta destinata a parcheggio veicoli. Sup. lorda per singolo capannone pari a 978 mq. e compl. di ca mq. 2.953, comprensiva del torrino. NCEU fgl. 5, p.lla 92 sub 1, ctg. D/1, p.t. B) Piena proprietà quota 1000/1000 di lastrici solari dell’immobile di cui al punto A, del locale uffici e dell’abitazione del custode a p.2°, alla S.P. 362, snc. Composto da: 3 lastrici solari dei capannoni non praticabili, con copertura a falda sorretta da capriate metalliche e doppio strato di fibro-cemento con interposto un materassino di lana di roccia di coibentazione. Tutti e 3 i lastrici solari sviluppano una sup. lorda per singolo capannone pari a 978 mq. e compl. di ca mq. 2.934. NCEU fgl. 5, p.lla 92 sub 5, ctg. F/5 (lastrico solare), posto al p.1°; n. 1 lastrico solare piano, non praticabile in quanto senza collegamento, posto al p.2°, pavimentato con lastre di pietra di Cursi con giunti in malta cementizia trattata, completo di muretto d’attico di delimitazione di altezza di ca 0,80 m. L’immobile sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 77. NCEU fgl. 5, p.lla 92 sub 6, ctg. F/5 (lastrico solare), posto al p.2°; n. 1 lastrico solare piano, non praticabile privo collegamento verticale, posto a p.2°, pavimentato con lastre di pietra di Cursi con giunti in malta cementizia trattata, completo di muretto d’attico di delimitazione di altezza di ca 0,80 m. L’immobile sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 64. NCEU fgl. 5, p.lla 92 sub 7, ctg. F/5 (lastrico solare), posto al p.2°; P.E.: C.E. n. 468 presentata al Comune di Soleto il 09.08.78. C.E. n. 254 presentata al Comune di Soleto il 20.05.80. C.E. n. 60/1983 in ampliamento presentata al Comune di Soleto il 29.07.83. Agibilità rilasciata dal Comune di Soleto in data 10.05.01 L’opificio ricade nell’agglomerato industriale Galatina-Soleto deve corrispondere al Consorzio ASI di Lecce l’importo di € 53.946,00 oltre ad iva a titolo di contributo per la gestione e per la manutenzione delle infrastrutture, delle opere e degli impianti di interesse comune nell’agglomerato in cui è ubicata l’area relativo al lotto n. 177 della Tav. 7 “Zonizzazione e Viabilità” del Piano Particolareggiato di Galatina-Soleto del PRT ASI di Lecce, censito in catasto al Comune di Soleto al fgl. 5, p.lla 92. 2) Piena proprietà quota 1000/1000 di laboratorio artigianale, alla Zona PIP, S.P. 362. Composto da un grande locale con intorno un deposito, 2 locali uffici e disimpegno, antibagno e bagno. Il tutto con accesso da area comune recintata di pertinenza, facente parte di un complesso artigianale-industriale per la produzione di uova. Posto al p.t., sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 227. NCEU fgl. 5, p.lla 92 sub 2, ctg. D/1, p.t. Tutta l’area circostante recintata individuata come p.lla 92, sub 8 e 9, è una pertinenza anche del sub 2. P.E. n. 320/78 per lavori di costruzione di un impianto produttivo per l’allevamento di ovaiole e trasformazione dei relativi prodotti, da edificarsi alla SS. 476 Km 15.05 in zona industriale-artigianale. Domanda di concessione di costruzione presentata in data 09.08.78 rilasciata in data 26.08.78, l'abitabilità o l'agibilità è stata rilasciata in data 13.03.80. Riferito a 2 capannoni e servizi accessori. P.E. n. 435/80 per lavori di variante interna dell’impianto produttivo per l’allevamento di ovaiole. Domanda di concessione di costruzione presentata in data 20.05.80 rilasciata in data 20.08.80, l'abitabilità o l'agibilità è stata rilasciata in data 07.11.81. Riferito a 3 capannoni, abitazione custode e relativi servizi accessori. P.E. n. 60/83 per lavori di ampliamento dell’impianto produttivo. Domanda di concessione di costruzione presentata in data 27.06.83 rilasciata in data 26.09.83, l'abitabilità o l'agibilità è stata rilasciata in data 19.07.01. Riferito a un 4° capannone. Il lotto in oggetto è ricadente in agglomerato industriale di Galatina-Soleto di titolarità del Consorzio ASI e gestito dallo stesso Ente. Il regolamento di gestione suoli approvato, da ultimo, con delibera dell’assemblea generale e pubblicato sul BURP in data 06.08.15 al n. 112, prevede all’art.13 comma 9 “La vendita o la locazione di manufatti o parti di essi deve essere preventivamente autorizzata dal Consorzio, previa verifica della compatibilità territoriale dell'attività dell'azienda utilizzatrice finale, che dovrà dichiarare di aver preso visione ed accettare il presente Regolamento nonché gli strumenti urbanistici consortili e comunali vigenti”. Inoltre, all’art. 8 dello stesso regolamento è disciplinato il contributo per la gestione e per la manutenzione delle infrastrutture, delle opere e degli impianti e servizi di interesse comune dell’agglomerato in cui è ubicata l’area, che dovrà essere corrisposto dall’acquirente alla presentazione del progetto dell’iniziativa. Il contributo è calcolato per la sup. fondiaria necessaria a realizzare le opere, ai sensi delle norme tecniche di attuazione, il cui valore unitario è determinato annualmente dal CdA del Consorzio. Con delibera n. 188 del 21.12.17, il CdA ha fissato in € 6,00 al mq. il contributo stesso e, pertanto, per il lotto in oggetto, verificata la compatibilità urbanistica dell’iniziativa che si insedierà, l’acquirente dovrà corrispondere al consorzio il prezzo relativo al contributo per la gestione e per la manutenzione delle infrastrutture, delle opere e degli impianti e servizi di interesse comune dell’agglomerato in cui è ubicata l’area e/o l’immobile, cosi come disciplinato dall’art 8 del RGS. 3) Piena proprietà quota 1000/1000 di appartamento alla Zona PIP, S.P. 362. Composto da 2 unità abitative a p.1°, con accesso indipendente ma comunicanti a mezzo di una camera da letto con doppio ingresso. È usato come unico appartamento, anche se catastalmente è diviso in 2 unità abitative; l'agibilità è stata rilasciata per casa custode. Si compone di 2 cucine, 2 bagni, 2 ingressi, un disimpegno e 3 camere da letto di cui una comunicante con entrambe le unità abitative; 2 balconi ed una terrazza al piano. L'accesso al corpo scala di sola pertinenza delle unità abitative si ha dall'area comune a tutto il complesso edilizio. Posto a p.t. e p.1° sviluppa una sup. lorda compl. di ca mq. 249. NCEU fgl. 5, p.lla 92 sub 3, ctg. A/3, cl. 2, vani 4, sup. catastale tot. mq. 68, p.1°; fgl. 5, p.lla 92 sub 4, ctg. A/3, cl. 2, vani 4,5 sup. catastale tot. mq. 90, p.1°. Tutta l’area circostante recintata individuata come p.lla 92, sub 8 e 9, è una pertinenza anche dei sub 3 e 4, che hanno come propria pertinenza il sub 10 che individua la scala di accesso. P.E. n. 320/78 per lavori di costruzione di un impianto produttivo per l’allevamento di ovaiole e trasformazione dei relativi prodotti, da edificarsi alla SS. 476 Km 15.05 in zona industriale-artigianale. Domanda di concessione di costruzione presentata in data 09.08.78 rilasciata in data 26.08.78, l'abitabilità o l'agibilità è stata rilasciata in data 13.03.80. Riferito a 2 capannoni e servizi accessori. P.E. n. 435/80 per lavori di variante interna dell’impianto produttivo per l’allevamento di ovaiole. Domanda di concessione di costruzione presentata in data 20.05.80 rilasciata in data 20.08.80, l'abitabilità o l'agibilità è stata rilasciata in data 07.11.81. Riferito a 3 capannoni, abitazione custode e relativi servizi accessori. P.E. n. 60/83 per lavori di ampliamento dell’impianto produttivo. Domanda di concessione di costruzione presentata in data 27.06.83 rilasciata in data 26.09.83, l'abitabilità o l'agibilità è stata rilasciata in data 19.07.01. Riferito a un 4° capannone. Il lotto in oggetto è ricadente in agglomerato industriale di Galatina-Soleto di titolarità del Consorzio ASI e gestito dallo stesso Ente. Il regolamento di gestione suoli approvato, da ultimo, con delibera dell’assemblea generale e pubblicato sul BURP in data 06.08.15 al n. 112, prevede all’art.13 comma 9 “La vendita o la locazione di manufatti o parti di essi deve essere preventivamente autorizzata dal Consorzio, previa verifica della compatibilità territoriale dell'attività dell'azienda utilizzatrice finale, che dovrà dichiarare di aver preso visione ed accettare il presente Regolamento nonché gli strumenti urbanistici consortili e comunali vigenti”. Inoltre, all’art. 8 dello stesso regolamento è disciplinato il contributo per la gestione e per la manutenzione delle infrastrutture, delle opere e degli impianti e servizi di interesse comune dell’agglomerato in cui è ubicata l’area, che dovrà essere corrisposto dall’acquirente alla presentazione del progetto dell’iniziativa. Il contributo è calcolato per la sup. fondiaria necessaria a realizzare le opere, ai sensi delle norme tecniche di attuazione, il cui valore unitario è determinato annualmente dal CdA del Consorzio. Con delibera n. 188 del 21.12.17, il CdA ha fissato in € 6,00 al mq. il contributo stesso e, pertanto, per il lotto in oggetto, verificata la compatibilità urbanistica dell’iniziativa che si insedierà, l’acquirente dovrà corrispondere al consorzio il prezzo relativo al contributo per la gestione e per la manutenzione delle infrastrutture, delle opere e degli impianti e servizi di interesse comune dell’agglomerato in cui è ubicata l’area e/o l’immobile, cosi come disciplinato dall’art 8 del RGS.

L’offerta non inferiore di oltre 1/4 del prezzo base sarà considerata efficace ai sensi dell’art. 571 cpc. Spese tecniche di regolarizzazione urbanistica e/o catastale a carico dell’acquirente. Per ulteriori informazioni si invita a prendere visione dell’Ordinanza di vendita, della Perizia di stima e della documentazione fotografica.

Offerta con bonifico tramite pec. Clicca qui per i dettagli.

 

Prezzo base: € 661.601,00
Prezzo base ridotto: € -
Rilancio minimo: € 20.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo base
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Zona PIP SP 362 - Soleto (Lecce)