Tribunale di Lecce

R.G.E. 464/18 - Vendita Telematica Sincrona Mista

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 03/03/2020
Orario vendita S.I.: 15.00


Professionista delegato:
Roberta Micello
Tel. 0836/904708
Cell. 340/0726008

Email: roberta.mic@libero.it


Allegati:


Lotti

Lotto Unico - Deposito

A) Piena proprietà quota 1000/1000 di deposito artigianale in Via Vittorio Alfieri n. 5, della sup. commerciale di 191,85 mq. L’unità immobiliare è posta al p.t. di un fabbricato di remota edificazione, il quale è stato oggetto di ristrutturazione nei primi anni ’90, pur essendo attualmente bisognoso di manutenzione. Si accede al locale tramite 2 portoni di ingresso carrabili che conducono ad un grande vano a destinazione deposito con volte a stella al quale sono annessi un altro vano sempre a destinazione deposito e 2 piccoli vani destinati a ripostiglio e bagno. L’unità si presenta con pareti parzialmente piastrellate ed intonacate, il pavimento risulta essere in battuto di cemento ad eccezione del bagno e del ripostiglio i quali sono rivestiti con ceramiche monocottura. Gli infissi esterni sono in ferro mentre quelli interni ove esistenti sono in materiale plastico a soffietto. L’unità è allacciata alla rete pubblica di acqua, fogna e corrente elettrica, ma gli impianti sono parzialmente fuori traccia e non adeguati alla normativa vigente. Attualmente non è presente l’allaccio alla rete gas-metano. Dal punto di vista strutturale, l’unità immobiliare non presenta lesioni, dissesti o cedimenti nella zona dove sono presenti le coperture a volta, mentre risulta il cedimento del solaio piano dell’ultima stanza destinata a deposito. Principalmente sono presenti gravi danni causati dalla carbonatazione del cemento ed ossidazione del ferro di armatura che hanno causato il crollo di alcune porzioni. NCEU fgl. 3, p.lla 422 sub 4, ctg. C/2, cl. 3, consistenza 160 mq., rendita € 264,43, via Vittorio Alfieri, n. 5, p.t. B) Piena proprietà quota 1000/1000 di appartamento in Via Vittorio Alfieri n. 3, della sup. commerciale di 160,18 mq. L’unità immobiliare è posta al p.1° di un fabbricato di remota edificazione, il quale è stato oggetto di ristrutturazione nei primi anni ’90, pur essendo attualmente bisognoso di manutenzione. Si ha accesso all’appartamento attraverso il vano scala posto al p.t. L’unità è composta da un soggiorno, sala da pranzo, cucina, bagno, disimpegno, una camera da letto con ripostiglio, un vano a destinazione pluriuso, oltre 3 vani attualmente allo stato rustico ai quali si accede attraverso la terrazza a livello posta sul prospetto posteriore. Costituisce pertinenza dell’abitazione il balcone antistante aggettante su Via Alfieri e il ripostiglio posto nel sottoscala. L’appartamento si presenta con pareti intonacate e pitturate e pavimenti in cemento ad esclusione di bagno e cucina che risultano rivestite in ceramica monocottura. Gli infissi esterni sono in alluminio mentre quelli interni sono in legno. L’unità è allacciata alla rete pubblica di acqua, fogna e corrente elettrica, ma gli impianti sono parzialmente fuori traccia e non adeguati alla normativa vigente. Attualmente è presente l’impianto di riscaldamento con terminali radianti ma non è presente alcuno allaccio alla rete gas-metano.  Dal punto di vista strutturale, l’unità immobiliare non presenta gravi lesioni, dissesti o cedimenti nell’area coperta ad eccezione di alcuni fenomeni di infiltrazione delle terrazze ed il distacco di alcune porzioni di intonaco dai solai in corrispondenza delle putrelle in ferro in stato di ossidazione, mentre presenta problemi statici la porzione di solaio nell’area destinata a terrazza, in corrispondenza del deposito sito a p.t. NCEU fgl. 3, p.lla 422 sub 5, ctg. A/3, cl. 3, consistenza 7,5 vani, rendita € 313,75, via Vittorio Alfieri, n. 3, p.1°. P.E.: C.E. n. 70/1991 presentata il 08.03.91 con il n. 971 di prot., rilasciata il 22.08.91, per lavori di ristrutturazione della costruzione per civile abitazione in Via Alfieri, mediante rifacimento del solaio cadente del 1°p. e piccole modifiche interne. La pratica precedentemente menzionata è stata redatta in sostituzione alla C.E. n. 34 del 13.03.90. L’agibilità non risulta rilasciata. Situazione urbanistica: l’immobile ricade nel P.U.G. del Comune di Neviano in zona B1-zona residenziale di completamento edilizio prevalentemente saturo. Conformità edilizia: sono state rilevate le seguenti difformità: dall’esame dell’ultimo progetto approvato, messo a confronto con l’odierno stato dei luoghi si evidenzia che il p.t. destinato a locale adibito a frantoio e/o comunque a destinazione artigianale risulta attualmente utilizzato come deposito, ma complessivamente conforme da un punto di vista di superfici, volumetrie e distribuzione degli spazi interni ad esclusione dell’assenza della scala interna posta nella parte posteriore dell’unità immobiliare. Il p.1° invece si presenta conforme da un punto di vista di destinazione d’uso, ma l’ampliamento previsto dall’ultimo progetto approvato, come la diversa distribuzione interna dei vani non risultano completati. Difatti nella documentazione presente all’interno della P.E. depositata c/o l’Ufficio Tecnico del Comune di Neviano si riscontra la presenza della comunicazione di inizio lavori, ma non il loro completamento, né tantomeno il rilascio di certificato di agibilità. Tra le altre difformità si rileva l’assenza in progetto del piccolo ripostiglio posto nel vano scala di accesso al p.t. Le difformità riscontrate possono essere sanate mediante la richiesta c/o il Comune di Neviano di nuovo permesso di costruire in sanatoria - accertamento di conformità ai sensi dell’art. 36 del D.P.R. 380/2001 per il completamento delle opere e per la regolarizzazione delle distribuzioni dei vani e corretta assegnazione delle destinazioni. Conformità catastale: le planimetrie catastali non risultano conformi rispetto lo stato dei luoghi rilevato. Le difformità sono regolarizzabili mediante redazione e presentazione c/o l’Agenzia dell’Entrate – sez. territorio di pratica Doc.Fa. L’immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile.

I beni sono meglio descritti nella relazione di stima a firma dell’esperto Geom. Andrea Buccarella depositata in data 05.03.19 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

• Asta Telematica Sincrona Mista

• Gestore: It Auction

• La vendita si terrà in modalità sincrona mista c/o il Tribunale di Lecce in Via Brenta, aula 22, piano seminterrato.

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 95.650,00
Prezzo base ridotto: € 71.737,50 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 1.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Il lotto non ha immagini allegate

Indirizzo: Via Vittorio Alfieri n. 5 - Neviano (Lecce)