Tribunale di Lecce

R.G.E. 602/17 - Vendita Telematica Sincrona Mista

Dati annuncio

Tipologia di vendita: S.I.
Data vendita S.I.: 13/03/2020
Orario vendita S.I.: 11.30


Professionista delegato:
Mimmo Renna
Tel. 0832/311224
Cell. 320/3773709

Email: avv.mimmorenna@gmail.com


Allegati:


Lotti

Lotto 1 - Abitazione

Piena proprietà quota 1000/1000 di abitazione in villino ed autorimessa, in Via Sardegna n. 17. A) L’unità immobiliare oggetto di stima, deriva dalla divisione in 2 parti di un fabbricato univoco e del lotto di terreno su cui lo stesso sorge. A tal proposito si evidenzia che le differenti unità immobiliari, derivanti dalla succitata divisione, sono poste direttamente in comunicazione sia nelle aree esterne di pertinenza di ciascuna unità immobiliare (non vi è di fatto una divisione longitudinale del lotto che delimiti le diverse proprietà) che all’interno dell’immobile, dove in più punti vi è la diretta connessione tra gli ambienti appartenenti all’immobile oggetto di stima e quelli dell’altra proprietà ad essa confinante. Nello specifico l’accesso alla porzione di lotto interessata dalla presente procedura esecutiva avviene direttamente dalla pubblica via e da qui, previo passaggio in uno scoperto di pertinenza è possibile accedere all’unità immobiliare che si sviluppa su 2 piani interamente fuori terra. Le 2 porzioni dell’immobile (di cui una oggetto della presente procedura di esecuzione forzata) sono dotate di un unico allaccio alla rete idrica e fognante (senza alcun contatore di sottrazione), di un unico contatore per l’allaccio alla rete elettrica (posto all’interno della proprietà oggetto di stima), di 2 caldaie e delle relative cisterne interrate per deposito del gasolio (una per ciascuna unità immobiliare) ma entrambe ubicate all’interno della proprietà oggetto della presente procedura di esecuzione forzata. L’immobile è posto al p.t. e p.1°, in Via Sardegna n. 17 e sviluppa una sup. reale lorda (sup. interna e aree esterne di pertinenza dell’immobile) pari a 1.331,80 mq. NCEU fgl. 18, p.lla 7 sub 2 e fgl. 18, p.lla 7 sub 4 graffato al sub 2, ctg. A/7, cl. 2, consistenza 10 vani, sup. catastale tot. 217 mq., tot. aree scoperte 208 mq., rendita € 593,93 p.t. e 1°. Dati derivanti da variazione del 09.11.15 inserimento in visura dei dati di sup. B) Autorimessa, in Via Sardegna n. 17. L'immobile si sviluppa interamente su un unico piano fuori terra ed è accessibile esclusivamente dall’area scoperta di pertinenza del corpo A, quest’ultima con accesso dalla pubblica via. L’unità immobiliare si compone di un ampio vano destinato a garage e di un deposito posto in diretta comunicazione con esso, oltre a 2 ulteriori vani destinati originariamente a deposito ma attualmente utilizzati come camera da letto e bagno (cambio di destinazione d’uso effettuata senza alcun titolo abilitativo). L’immobile è posto al p.t. e 1°, in Via Sardegna n. 17, e sviluppa una sup. reale lorda (sup. interna e aree esterne di pertinenza dell’immobile) pari a 132,95 mq. NCEU fgl. 18, p.lla 7 sub 9, ctg. C/6, cl. 2, consistenza 111 mq., sup. catastale 131 mq., rendita € 143,32 p.t. Dati derivanti da variazione del 09.11.15 inserimento in visura dei dati di sup. Conformità urbanistico-edilizia: corpo A: sono state riscontrate alcune difformità urbanistico edilizie che si sostanziano nella chiusura perimetrale della veranda posta in diretta comunicazione con il vano pranzo-cucina ubicato al p.t., nella demolizione-mancata realizzazione della scala esterna ubicata sul prospetto sud del fabbricato e nella demolizione-mancata realizzazione del deposito attrezzi che doveva essere ubicato in prossimità del retro prospetto dell’immobile; regolarizzabile mediante P.E. in sanatoria e demolizione delle opere realizzate senza titolo abilitativo, trasporto, smaltimento a discarica e ripristino dello stato dei luoghi assentito. Oneri e spese tecniche per la P.E. in sanatoria c/o il Comune di Matino, nonché per la demolizione delle opere realizzate senza titolo abilitativo, trasporto, smaltimento a discarica e ripristino dello stato dei luoghi assentito: € 5.000,00. Corpo B: si evidenzia che il corpo B è stato oggetto di domanda di definizione degli illeciti edilizi ai sensi del D.L. 269/2003, convertito in L. 326/2003 e che il titolo abilitativo in sanatoria non è stato ancora rilasciato a seguito di documentazione e oneri integrativi non ancora versati; regolarizzabile mediante deposito di documentazione integrativa nonché versamento di quanto dovuto per oblazioni e oneri concessori. Oneri concessori, oblazioni, imposte di bollo e versamenti di diritti di segreteria (oltre interessati legali che dovranno essere calcolati a parte all’atto del ritiro della C.E. in sanatoria) da versare al Comune di Matino: € 8.046,62. È stata riscontrata una difformità urbanistico edilizia che si sostanzia nell’apertura di vani porta e finestra e nel cambio di destinazione d’uso di 2 vani rispetto al progetto presentato per il rilascio di C.E. in sanatoria; regolarizzabile mediante demolizione delle opere realizzate senza titolo abilitativo, trasporto, smaltimento a discarica e ripristino dello stato dei luoghi di cui al progetto presentato per il rilascio della C.E. in sanatoria. Oneri e spese tecniche per la P.E. c/o il Comune di Matino, nonché per la demolizione delle opere realizzate senza titolo abilitativo, trasporto, smaltimento a discarica e ripristino dello stato dei luoghi di cui al progetto presentato per il rilascio della C.E. in sanatoria: € 3.500,00. Conformità catastale: corpo A: variazione catastale da predisporre a seguito della succitata P.E. in sanatoria per la regolarizzazione di demolizione-mancata realizzazione del deposito attrezzi che doveva essere ubicato in prossimità del retro prospetto dell’immobile; regolarizzabile mediante pratica DOCFA c/o Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale Territorio. Oneri e spese tecniche relative alla pratica DOCFA: € 500,00. Corpo A-B: aggiornamento dell’estratto di mappa catastale da predisporre per la regolarizzazione della demolizione-mancata realizzazione del deposito attrezzi che doveva essere ubicato in prossimità del retroprospetto dell’immobile nonché per l’inserimento dell’intero corpo B; regolarizzabile mediante rilievo e successiva pratica PREGEO c/o Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale Territorio. Oneri e spese tecniche relative al rilievo e alla successiva pratica PREGEO: € 1.500,00. P.E.: corpo A: C.E. n. 60/81. Per i lavori di: costruzione di un fabbricato bifamiliare in loc. Masseria Spiri, costituito da un appartamento a p.t. di 5 vani e 6 accessori con adiacente porticato ed altro appartamento a p.1°, sovrastante il porticato medesimo, composto da 5 vani e 4 accessori. P.E. n. 2/81. Rilasciata il 06.11.81. C.E. in sanatoria n. 130/98. Per le opere: abusive realizzate in Via Sardegna n. 17, fgl. 18, p.lla 7 sub 2, consistenti nell’ampliamento dell’immobile ad uso civile abitazione in difformità della C.E. n. 60/1981 del 06.11.81. Pratica condono bis n. 177/1995. Rilasciata il 28.10.98. Corpo B: domanda di definizione degli illeciti edilizi ai sensi del D.L. 269/2003, convertito in L. 326/2003. Per i lavori di definizione degli illeciti edilizi riguardanti il garage-deposito di pertinenza dell’abitazione esistente, realizzato in via Sardegna (NCT fgl. 18, p.lla 17). Pratica condono n. 131/2004 del 10.12.04, prot. 18976.
 

• Asta Telematica Sincrona Mista

• Gestore: Gruppo Edicom Rete Di Imprese

• La vendita si terrà in modalità sincrona mista c/o il Tribunale di Lecce in Via Brenta, aula 22, piano seminterrato.

• Modalità di presentazione delle offerte e partecipazione all’asta telematica sul sito:  http://venditepubbliche.giustizia.it

Prezzo base: € 216.591,00
Prezzo base ridotto: € 162.444,00 (offerta minima di partecipazione)
Rilancio minimo: € 2.000,00
Prezzo di stima: € -
Cauzione: € 10% del prezzo offerto
Spese: € -

Immagini allegate

Indirizzo: Via Sardegna n. 17 - Matino (Lecce)